Inquinamento dei fiumi: il Sacco ribolle [Video]

Un video lancia una sequenza di fotogrammi impressionanti, che testimoniano l'inquinamento del fiume Sacco, le cui acque evaporano anche d'inverno.

Oggi abbiamo più coscienza dell'inquinamento dei corsi d'acqua e del dramma ambientale che questa piaga rappresenta. Vedere certe immagini, però, fa capire come il lavoro sin qui svolto per tutelare il nostro pianeta non sia stato all'altezza. Il video odierno mostra dei fotogrammi raccapriccianti sulle condizioni in cui versa il fiume Sacco, uno dei più inquinati d'Italia.

Più volte al centro della cronaca, questo corso d'acqua accoglie tanti scarichi inquinati, la cui presenza è a volte testimoniata da disgustose schiume che si formano sulla sua superficie, per ricordarci fin dove possono spingersi l'incuria e la barbarie umana.

Ora il quadro si fa ancora più preoccupante, perché il filmato offre alla triste visione una nuova aggiunta al ventaglio di dispersioni di gas nel mezzo liquido: l'evaporazione delle acque, indotta probabilmente da qualche reazione chimica con i composti che scorrono all'interno del bacino fluviale. Di cosa si tratta? Impossibile dirlo, ma le cause non sono positive.

La valle del fiume Sacco, che si estende fra la provincia di Roma e quella di Frosinone, è il terzo sito più inquinato d'Italia. Per fortuna il ministro dell'ambiente Sergio Costa ha annunciato l'avvio della sua bonifica, per restituire territori e speranze alle popolazioni.

Il cronoprogramma degli interventi prevede vari step a breve, medio e lungo termine. Tutte le azioni verranno ultimate nei tempi più stretti. L'obiettivo è quello di mettere la parola fine a questa triste pagina. Nello stesso quadro si pone la sigla dell'accordo di collaborazione operativa fra autorità di bacino distrettuale e comando dei carabinieri per la tutela ambientale dell'area.

Fonte | Teleambiente
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail