Inquinamento e mobilità: in Lussemburgo trasporti pubblici gratis

Il Lussemburgo scommette sui trasporti pubblici gratis per ridurre l'impatto climatico della mobilità su gomma dentro i suoi confini nazionali.

La piaga dell'inquinamento non risparmia il Lussemburgo che, per ridurre il traffico e le emissioni connesse all'uso dei veicoli, ha attivato nelle scorse un'iniziativa forte, rendendo gratuiti i trasporti pubblici. Fanno eccezione i biglietti in treno di prima classe, resi comunque meno "pesanti".

La notizia, riportata da "il Fatto Quotidiano", fa ancora più rumore perché il Gran Ducato è il primo paese al mondo a sposare una simile linea strategica.

Il governo del Lussemburgo punta a dare una nuova geografia alla mobilità dentro i suoi confini, per cercare di contenere traffico ed ingorghi legati al grande uso delle auto, in buona parte dovuto ai movimenti dei pendolari che provengono dalle nazioni limitrofe. Lo stato si farà carico degli oneri che, viste le dimensioni del Gran Ducato, non saranno eccessivi per il bilancio pubblico: circa 500 milioni di euro l'anno.

  • shares
  • Mail