Ambiente: nuovo sentiero al Parco Nazionale del Vesuvio

Il Fiume di Lava è un sentiero green sul Vesuvio, dalle molte valenze. Costa: "Un grande progetto di riqualificazione, fondamentale per prevenire incuria, incendi e attività criminali".

Rinsaldare il rapporto con la natura aiuta ad apprezzarla meglio: la recente inaugurazione del sentiero "il Fiume di Lava" rientra nel processo di recupero ambientale del Vesuvio, noto vulcano italiano posto in posizione dominante rispetto al golfo di Napoli, dopo il maxi incendio del 2017.

Qui sta prendendo forma un piano pluriennale di investimenti che ha l'obiettivo di rilanciare l'area, anche attraverso un'opera di rigenerazione naturalistica, sviluppata in più step.

Il nuovo sentiero scrive un'altra tappa di questo processo di riqualificazione ambientale, nell'ambito degli interventi previsti dal "Grande processo Vesuvio". Gli sforzi messi in campo hanno prodotto, nel caso specifico, la fruizione ottimale di un itinerario che percorre la colata lavica del 1944.

L'inaugurazione de "il Fiume di Lava" è avvenuta in presenza del ministro dell'ambiente Sergio Costa, che si è espresso in questi termini: "Sarà un sentiero suggestivo, un percorso naturalistico e paesaggistico superlativo, dove turisti e avventori arriveranno grazie all'utilizzo di infastrutture green, in modo sostenibile. L'importanza della rete sentieristica, passa per la riqualificazione, un'operazione fondamentale non solo per il Parco del Vesuvio, ma per tutta l'Italia".

I vantaggi, oltre che sul piano estetico e del godimento dei fruitori (con ricadute positive sul fronte turistico), si estenderanno anche alla salvaguardia ambientale: "La maggior frequenza – ha concluso il ministro - e il maggior controllo di un'area prevengono anche l'incuria del territorio, gli incendi e le attività criminali che, come sappiamo molto bene, minano l'ambiente e la salute dei cittadini". Mi sembra una chiave di lettura condivisibile.

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail