Auto elettriche: le tappe future di Volkswagen

Le previsioni sono complicate dall'incertezza dovuta all'attuale crisi provocata dal Coronavirus, ma Volkswagen spinge a ritmo vivace verso l'elettrificazione della gamma

Volkswagen ha chiuso il 2019 con numeri importanti, segnando il suo nuovo record storico di consegne con 6,3 milioni di esemplari. Ora il gruppo tedesco guarda al futuro, cercando di confermare la sua forza anche nell'era della transizione ecologica.

L'attuale crisi dovuta al Coronavirus non impatta in modo pesante sui piani futuri della casa di Wolfsburg, che si apre alla nuova generazione di veicoli con la strategia Transform 2025+, orientata verso l'elettrificazione su larga scala, che sarà ora visibile anche sulle strade.

La Volkswagen ID.3, prima auto totalmente elettrica basata sulla nuova piattaforma modulare MEB, comincerà infatti ad essere consegnata nel corso dell'estate. Poco dopo sarà il turno della ID.4, che porterà questa tecnologia propulsiva nella gamma dei SUV a sua firma. L'elettrificazione della gamma tradizionale arricchirà ulteriormente l'offerta del colosso tedesco, cui la varietà di proposte non è mai mancata in listino.

Lo sbarco in forze di Volkswagen nel comparto della mobilità a zero emissioni vuole avvenire in modo stimolante per una grande platea di potenziali clienti, con una tela di modelli capaci di accontentare le diverse esigenze, andando a coprire tutti i segmenti strategici entro il 2022.

L'obiettivo a lungo termine, con scadenza al 2050, è quello di una completa decarbonizzazione della gamma. Sulla strada verso quel target, una tappa intermedia sarà quella del 2025, quando la casa di Wolfsburg prevede di piazzare sul mercato almeno 1,5 milioni di auto elettriche.

  • shares
  • Mail