Seguici su

ECOLOGIA

Conavirus: linee guida per disinfettare le strade

Per lo spazzamento delle strade all’epoca del Covid-19 arrivano le indicazioni da SNPA e Ministero dell’Ambiente

 

L’emergenza Coronavirus è al centro delle attenzioni di tutti, anche se molti ancora faticano a sposare le pratiche virtuose suggerite dai medici e le misure restrittive varate dal governo, per cercare di contenere la diffusione del contagio, evitando esiti catastrofici. Fra gli interventi messi in campo dai vari enti amministrativi, anche quelli dello spazzamento delle strade, per la bonifica ambientale.

Sul fronte della disinfezione delle arterie urbane (e degli ambienti esterni in genere), l’Istituto Superiore di Sanità ha fornito delle indicazioni, confermando l’opportunità di procedere con la pulizia straordinaria per affrontare l’emergenza con prodotti convenzionali.

Dal Ministero dell’Ambiente e dal Consiglio del sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (SNPA) sono giunte delle linee guida pochi giorni fa, per condividere alcune indicazioni uniformi sul territorio nazionale per minimizzare i possibili impatti ambientali.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/192563/il-riciclo-al-tempo-del-coronavirus-iorestoacasa-green”][/related]

Il ministro Sergio Costa, parlando dell’incontro con gli interlocutori, si è espresso in questi termini: “È stato un meeting importante quello con i direttori Arpa di tutte le regioni. Ho voluto parteciparvi per dire: siamo con voi. Oggi bisogna remare tutti insieme nella stessa direzione e tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini, specie in una situazione di emergenza come questa“.

Al centro delle riflessioni anche le informazioni contrastanti circa l’uso massiccio, per la sanificazione, di ipoclorito di sodio, la cui capacità di distruggere il Coronavirus è tutt’altro che accertata. Il ricorso per la disinfezione delle strade a questa sostanza, corrosiva per la pelle e dannosa agli occhi, è associabile a un aumento di sostanze pericolose nell’ambiente con conseguente possibile esposizione della popolazione e degli animali, e può nuocere alle acque superficiali e a quelle sotterranee.

Fonte | Ministero dell’Ambiente

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa