La Russia incentiva le auto elettriche: stop alle tasse d'importazione

La Russia ha deciso di rimuovere le tasse d'importazione sulle vetture elettriche, allo scopo di incentivarne l'acquisto.

Auto elettriche

La Russia ha deciso di incentivare l'acquisto di auto elettriche, approvando una misura che garantirà sensibili modifiche sulla spesa dei consumatori. Le autorità hanno infatti deciso di rimuovere le tasse di importazione, affinché il costo finale delle vetture sia più abbordabile e si possa quindi contare su un'adozione più rapida da parte della popolazione.

La misura è stata ideata per tutte quelle auto di produttori esteri che verranno importante all'interno dell'Eurasian Economic Union (EEU), una zona di commercio che include anche l'Armenia, la Bielorussia, il Kazakhstan e il Kirghizistan, oltre alla già citata Russia. L'iniziativa sarà valida fino al 31 dicembre del 2021 e comprende anche altre agevolazioni, sia per i rivenditori che per i consumatori finali. Così come riferisce Bellona, l'eliminazione delle tasse di importazione potrebbe avere conseguenze positive finali sul mercato, considerato come in alcuni casi possano anche arrivare al 54% del prezzo finale del veicolo.

Il mercato delle auto elettriche è ancora abbastanza ridotto in Russia: nel corso del 2019 sono state 323 le nuove vetture vendute nel Paese: il doppio rispetto all'anno precedente, ma comunque esiguo. Più interessante è invece il dato delle auto elettriche usate, con 3.303 cambi di proprietà nel 2019, un aumento del 48% rispetto al 2018.

Non tutti gli esperti sono però sicuri sull'efficacia di questa misura. Il timore è infatti che l'attuale pandemia da coronavirus in corso - responsabile della riduzione del potere d'acquisto delle persone dati i necessari lockdown e il blocco delle attività lavorative - possa rendere poco appetibile l'acquisto di una nuova automobile, classica o elettrica che sia. Il termine dell'iniziativa al 2021 potrebbe quindi non essere sufficiente per garantire un ampliamento del mercato, servirebbe un progetto esteso per più anni, possibilmente cinque.

Fonte: Bellona

  • shares
  • Mail