Alessio Ciacci eletto Personaggio ambiente 2012 e vince anche Rifiuti zero

E' stato eletto Personaggio Ambiente 2012 Alessio Ciacci il giovane assessore all'ambiente del Comune di Capannori in provincia di Lucca. L'annuncio oggi a Roma e anche la premiazione.

Ciacci è stato votato dal sito Personaggioambiente e ha totalizzato oltre il 39% delle preferenze. A contendere la nomina di Personaggio Ambiente anche il movimento NoTav che si piazza al secondo posto, Patrizia Todisco il gip che sta conducendo le inchieste presso la procura di Taranto sull'Ilva, Stefania Rossini autrice di Vivere in 5 con 5 euro al giorno, Donne per Taranto e #Salvacislicti.

Ciacci ha pubblicato le sue dichiarazioni su Ciaccimagazine spiegando così la sua vittoria:

E' la vittoria di un movimento che cresce. Questo premio è di fatto un grande incoraggiamento a far crescere rifiuti Zero in tutta Italia nel 2013, nel continuare l’impegno per la riduzione dei rifiuti, per ampliare la rete dei sostenitori, per dare l’avvio all’Associazione nazionale Rifiuti Zero, per continuare sempre più a cambiare i comportamenti quotidiani ma anche a condizionare le politiche ambientali del futuro governo che con le emergenze ambientali dovrà sempre più fare i conti.

Ciacci infatti si riferisce al movimento Rifiuti Zero che, ossia quel movimento di cittadini e politici che assieme si impegnano per il reucupero totale dei rifiuti vere materie prime:

Oggi Rifiuti Zero ha contagiato centinaia di movimenti, comitati, associazioni, oltre 120 Amministrazioni comunali (piccole, grandi e medie) dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, più di 3 milioni di cittadini e reti di collaborazione in tutto il mondo. Rifiuti Zero è una delle strategie indispensabili alla costruzione di prospettive di sostenibilità per la nostra civiltà. In un mondo finito e con crescenti crisi di approvvigionamento per materie prime ed energia non ci possiamo più permettere,come succede in Italia, di sprecare oltre il 60% dei materiai post-consumo in discariche od inceneritori.

Il progetto rientra nell'’Associazione dei Comuni Virtuosi ossia una rete di oltre 60 Comuni che vivono la politica con spirito di servizio alla comunità e sopratutto in virtù della protezione ambientale. Che non vuol dire dire no al progresso ma che si concentra piuttosto sul proteggere il suolo, predisporre servizi pubblici poco inquinanti, filiera corta per il cibo e molti altri prodotti, sull'efficienza energetica.

  • shares
  • Mail