Seguici su

Inquinamento

Appello contro l’uranio impoverito per il conflitto Francia-Mali

Per il conflitto tra Francia e mali l’appello a non usare munizioni con uranio impoverito.

In una lettera aperta scritta da Thierry Lamireau autore e regista del docuvideo di Uranium en Limousin scrive direttamente al presidente francese François Hollande chiedendo che nel conflitto in atto in Mali non siano usate munizioni con uranio impoverito:

In Mali e a vostro nome, la Francia ha deciso di inviare tra gli altri i Mirage 2000, i Rafale, elicotteri Tigre e blindati. Qusti mezzi usano per una distruzione rapida e efficace munizioni penetranti con uranio impoverito.


Spiega ancora Lamireau che i media nel Nord del Mali non possono testimoniare le azioni dell’esercito francese. E ne spiega il motivo:

Una delle ragioni di questa omertà è molto probabilmente dovuta all’uso dell’uranio impoverito da parte dell’aviazioni militare france. La mia esperienza dell’analisi delle rare immagini recuperate in giro mi fa propendere verso questa risposta.

Le munizionicon uranio impoverito sono detenute e usate da circa 50 paesi tra cui la Francia e anche l’Italia, poiché sono ritenute più efficaci rispetto alle armi al tungsteno e migliori nel penetrare nel blindati o nel cemento. Inoltre l’uranio impoverito costa meno del tungsteno ed è più ampiamente disponibile.le munizioni raggiungono anche a bersagli molto lontani il che aumenta la sicurezza dei soldati che le adoperano. Ma queste armi sono assolutamente devastanti per la salute delle persone e dell’ambiente.

Infatti l’uranio impoverito è piroforico e dunque incendiandosi rilascia particelle d’uranio; in contatto con il bersaglio esplode in tantissime particelle che sono rilasciate nell’ambiente per l’effetto Armor Piercing Incendiary. Dunque sono armi che contaminano con il particolato d’uranio ambiente e persone e la contaminazione può riguardare il suolo, l’acqua e l’aria e entrare nella catena alimentare di animali e umani.

L’uranio impoverito contamina non perché radioattivo (lo è debolmente) ma perché tossico al pari di piombo e tungsteno. Dunque Thierry lamireau conclude il suo appello a Hollande scrivendo:

Le Nazioni Unite hanno vietato le armi chimiche nel 1993, le armi laser accecanti nel 1995 e le mine antiuomo nel 1997.
La campagna di disarmo più recente ha portato alla messa al bando delle munizioni a grappolo (per i paesi che aderiscono alla convenzione sulle munizioni a grappolo 2008).Quali armi “nuove” dovrebbero essere vietate in futuro? Molte persone pensano che dovrebbero essere le armi all’uranio “impoverito”! le chiedo pertanto di impegnarsi a vietare le munizioni all’uranio impoverito coinvolgendo anche l’ONU affinché siano bandite perennemente.

Via | Le Grand Soir
Foto | Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa