Seguici su

21 marzo: la Giornata Internazionale delle Foreste nel primo giorno di primavera

A partire da quest’anno, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 21 marzo, primo giorno di primavera, Giornata internazionale delle foreste.

Da celebrarsi ogni anno, la Giornata internazionale delle foreste ricalca quell’anno 2011, Anno internazionale delle foreste, al fine di rafforzare l’interesse generale verso una gestione ed uno sfruttamento sostenibile di questo bene comune, a vantaggio di tutti, in particolare delle future generazioni.

La salvaguardia della biodiversità, la bellezza dei paesaggi e la tutela ricchezze naturali delle varie zone del pianeta sono divenute centrali nella battaglia al riscaldamento globale: le foreste, nella loro fondamentale funzione di produzione di ossigeno per tutte le specie viventi, svolgono un ruolo fondamentale in tal senso, un ruolo che viene sempre più messo in crisi dalle attività umane.

Abbattere le foreste, degradarle, impedirgli di riformarsi, allontanare l’uomo dalla loro conoscenza produce solo effetti negativi, nel breve, medio e lungo periodo: seppure il Global Forest Resources Assessment, 2010 edito dalla Fao, segnali un trend decrescente su scala globale dei processi di deforestazione e di conversione delle foreste tropicali in piantagioni ed aree a pascolo, negli ultimi 10 anni oltre 13 milioni di ettari di foreste sono stati completamente cancellati dal pianeta (3 milioni di ettari in meno rispetto al decennio 1990-2000).

Un trend in parte sopperito dalle foreste piantate, per varie ragioni, in ogni parte del mondo e che oggi rappresentano il 7% del totale di quelle presenti sul pianeta, un aumento che nel decennio 2000-2010 è stato di 5 milioni di ettari l’anno.

L’Italia non sfigura in tal senso: la superficie totale dei boschi italiani è pari a 10,4 milioni di ettari in totale che crescono fino a 1,7 milioni di ettari l’anno, per un totale di 12 miliardi di alberi italiani. Numeri a parte, all’atto pratico l’Italia non amministra a dovere i suoi tesori boscosi e questo rappresenta un problema enorme, affidato nella quasi totalità al Corpo Forestale dello Stato (decimato in uomini e mezzi): rischio idrogeologico, frane, incendi, sono molti i fattori che mettono a rischio la sicurezza del territorio e delle popolazioni.

Concretamente, l’aiuto che forniscono i nostri boschi non è poco considerevole: è stato stimato che le foreste italiane trattengano 4 miliardi di tonnellate di Co2; i risultati, emersi nell’Inventario Nazionale delle Foreste e dei serbatori forestali di carbonio redatto dal Corpo Forestale dello Stato, mostrano chiaramente l’importanza dei boschi sul piano delle emissioni, del clima, della tutela del territorio, della biodiversità, dell’ambiente in senso ampio.

Risorse che l’uomo non può più permettersi di sprecare: per questo motivo le Nazioni Unite hanno istituito la Giornata internazionale delle foreste, per ricordare a tutti che un uomo, senza un albero, non vale nè più nè meno il valore degli atomi di cui è composto.

Via | Fao
Foto | Flickr

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa