Vacanze eco: storico sorpasso del cicloturismo sull’escursionismo

A Chieti una rassegna dedicata al turismo “green” fa il punto sulla situazione

Da venerdì 12 a domenica 14 aprile il centro espositivo della Camera di commercio di Chieti ospita la ventitreesima edizione di Ecotur, la Borsa italiana del Turismo Natura, un’occasione di incontro e di business per tutti i tour operator e le agenzie di viaggio che propongono pacchetti a vocazione naturalistico-ambientale.

In Italia il settore è in crescita. Nonostante o, forse, in virtù della crisi economica, ma anche grazie a una maggiore consapevolezza del forte impatto ambientale di alcune tipologie di vacanza “tradizionale” (gli alberghi energivori o gli impattanti villaggi turistici) il turismo “green” conquista sempre più adepti. La metà dei turisti che scelgono di trascorrere le proprie vacanze in mezzo alla natura lo fanno per praticare un’attività sportiva.

A far registrare il maggior indice di crescita è il cicloturismo. Al primo posto fra le attività preferite dai vacanzieri, la vacanza in sella a una bicicletta è cresciuta dal 23% al 31% rispetto alla precedente rilevazione, superando per la prima volta l’escursionismo, sceso dal 23% al 21%.

Rispetto al precedente rapporto di Ecotur, la percentuale di turisti che pratica attività sportive durante una vacanza in mezzo alla natura è praticamente raddoppiato: oggi è il 48%, prima “soltanto” il 25%. Il 23% sceglie il relax, il 15% si fa attrarre dall’enogastronomia e l’11% dalla scoperta delle tradizioni locali. Nella tre giorni di incontri vi saranno anche workshop e momenti formativi per le strutture ricettive che ambiscono a diventare bike hotel, ma ampio spazio verrà dato anche all’enogastronomia con il Wine Festival e la Cooking School.

Via | Cycle!

Foto © Getty Images

 

 

 

  • shares
  • Mail