Idee per il riciclo creativo di collant rotti e calze spaiate

Il cambio di stagione sta facendo emergere dagli armadi e dai cassetti decine di collant rotti o calze spaiate. Piuttosto che buttarli via sappiate che possono essere davvero preziosi se riciclati nella maniera giusta.

Siamo nel pieno del cambio di stagione e ecco emergere da cassetti e armadi collant e calze smagliate o rotte (o quelle dei figli divenute oramai troppo piccole e consumate) che sono praticamente inutilizzabili. In realtà i collant e le calze seppure rotti o bucati tornano utili se riciclati per la giusta destinazione d'uso.

Riempire cuscini. I collant sono perfetti per rimpolpare i cuscini o per imbottirne di nuovi. Per evitare che si arrotolino su se stessi possono essere tagliati a pezzi grandi di 10-15 cm e usati per riempire i cuscini del divano o delle poltrone o quelli nuovi che andremo a fare.

Mocio e piumino toglipolvere. Prendete 5 o 6 paia di collant rotti o smagliati e uniteli a fascia, poi li piegate in due e poi in quattro. Legateli alla sommità e ecco uno splendido mocio toglipolvere da atttccare ad un bastone per pulire i pavimenti; se invece desiderate uno spolverino usate i calzini che andrete a tagliare a frangia con le forbici.

Paracolpi. I collant sono perfetti se usati come paracolpi per quei pericolosissimi angoli altezza bambino di tavoli, sedie, scrivanie, librerie ecc. Ringrazierete l'elasticità dei collant quando li andrete a avvolgere sugli angoli incriminati aderendo perfettamente e restando fissi così come ci serve.

Spugnette per pulire.Cucite a strati i calzini e tagliate le parti in eccesso dando la caratteristica forma rettangolare. Sono ottime per pulire tutte le superfici delicate.

Salsicciotto contro gli spifferi. Che soddisfazione riempire una gamba di un collant, magari fantasia e coprente con tutte le calze rotte e ricavarne così un bel salsicciotto anti spifferi da decorare con stoffa e bottoni.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail