Seguici su

STILI DI VITA

Provato per voi: Weleda Rosa mosqueta trattamento giorno levigante

Ho provato per voi la crema trattamento giorno Weleda alla Rosa mosqueta.


Ho provato per voi la crema giorno alla Rosa Mosqueta di Weleda, marchio internazionale della cosmetica naturale. La crema si applica al mattino ed è indicata per pelli secche e ideale per attenuare le prime rughe.

Due parole le spendo per ricordare chi è Weleda, colosso internazionale della cosmetica e che utilizza ingredienti provenienti da coltivazioni biodinamiche. I suoi prodotti sono a base di ingredienti purissimi senza la presenza di sostanze chimiche, oli minerali,conservanti e fragranze di sintesi, cruelty free. Il marchio affonda le sue radici nel secolo scorso e nasce per volere di Rudolf Steiner fondatore dell’antroposofia e di Ita Wegman medico.

Le piante provenienti dai giardini Weleda sono coltivate senza ricorrere a pesticidi ma con i principi della biodinamica che prevede l’uso di compost a base di letame bovino e piante medicinali per nutrire il terreno. Le piante più usate sono aloe vera, arnica, calendula, foglie di betulla, lavanda, limoni, melograno, olivello spinoso, rose.

Provato per voi: Weleda crema viso alla rosa mosqueta trattamento giorno per pelli secche

Provato per voi: Weleda crema viso alla rosa mosqueta trattamento giorno per pelli secche
Provato per voi: Weleda crema viso alla rosa mosqueta trattamento giorno per pelli secche
Provato per voi: Weleda crema viso alla rosa mosqueta trattamento giorno per pelli secche

La rosa mosqueta, il cui nome ufficiale è Rosa Affinis Rubiginosa, è una pianta molto conosciuta per essere ricca di vitamina C, vitamina A e dunque per stimolare la rigenerazione delle pelle tanto che si usa il suo olio per levigare le cicatrici, smagliature e curare le bruciature. Dunque sotto forma di crema è indicata per la pelle secca e un po’ sciupata.

Questa la presentazione, vediamo se la crema trattamento giorno levigante Weleda alla Rosa mosqueta mantiene le promesse.

VALUTAZIONE SUL CAMPO: La prima sensazione che si ha nell’aprire la confezione è che la crema è profumatissima ma non invadente. E’ un profumo buono, di rose, molto fresco e delicato, che avvolge completamente l’olfatto senza infastidire. Al tatto la crema è vellutata ma non fluida, morbida ma consistente. Si applica facilmente sul viso. La pelle la assorbe immediatamente come nutrendosene e resta il piacevole e delicato profumo.

PRO: E’ una crema che sa di buono, dei profumi dell’infazia e nutre immediatamente la pelle senza essere né oleosa e né appiccicosa; la sensazione è di grande freschezza ma naturale, ben diversa dai prodotti chimici al silicone e dunque più leggera. Tra i vantaggi è che si può usare più volte al giorno senza temere di fare male alla pelle del viso ma anzi ricavandone immediatamente una pelle più liscia, levigata, elastica, luminosa e fresca. La crema spazza via i segni della stanchezza e dunque si presta a fornire una fantastica base idratante prima del trucco.

CONTRO: La crema è decisamente troppo leggera per chi ha superato gli anta e si aspetta un risultato più consistente è deciso. Se si necessita di una crema idratante contro le giornate di freddo o di troppo calde la crema trattamento giorno Weleda alla Rosa mosqueta è perfetta; ma se ci si attende una crema che spiani e stenda le rughe allora bisogna scegliere altri prodotti della stessa gamma più indicati e funzionali.

RAPPORTO QUALITA’ PREZZO: Una nota dolente perché è effettivamente un po’cara (lo sono un po’ tutti i prodotti Weleda) anche se la qualità va pagata e dunque se pensiamo al rapporto qualità prezzo e che siamo alle prese con una crema dagli ingredienti nobili e pregiati, allora vale in pieno spendere 18 euro per la confezione da da 30 ml.

VOTO: Questa crema conquista a pieno titolo un 8 e ½ pieno.

INCI: Water (Aqua), Prunus Persica (Peach) Kernel Oil, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil, Alcohol, Glyceryl Stearate SE, Rosa Moschata Seed Oil, Hydrolyzed Beeswax, Lysolecithin, Sedum Purpureum Extract, Equisetum Arvense (Horsetail) Extract, Commiphora Myrrha Extract, Fragrance (Parfum)*, Xanthan Gum, Limonene*, Linalool*, Citronellol*, Benzyl Alcohol*, Geraniol*, Citral*, Eugenol*, Farnesol*.
*from natural essential oils

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa