Seguici su

Agricoltura

Il ministro De Girolamo presenta i 4 assi strategici per l’Agricoltura

Nunzia De Girolamo presenta i 4 interventi su cui lavorerà nei prossimi mesi per il rilancio dell’agricoltura

Promozione dello sviluppo, della competitività e della qualità nel settore agricolo e agroalimentare; tutela degli interessi nazionali in ambito comunitario e internazionale; nuova governance del territorio rurale e montano; riqualificazione e razionalizzazione della spesa: questi i 4 punti del programma del ministro Nunzia De Girolamo per sostenere l’agricoltura che rappresenta il 17% del Pil.

Il programma è stato presentato in audizione a entrambe le Camere e il ministro De Girolamo li ha definiti:

Priorità imprescindibili ai fini del rilancio dell’agricoltura e della pesca italiane, sulle quali devono essere impiegate in modo efficiente ed efficace le risorse economiche a disposizione.

Anche l’Agrioltura come altre attività produttive nel nostro Paese sta vivendo la recessione: nel primo trimestre del 2013 hanno chiuso 13 mila imprese accumulanto 32 mila disoccupati su un totale di 781 mila addetti. Reggono le esportazioni agroalimentari che fanno registrare il +5,4% e restano stabili le importazioni. Ma ciò che va a incidere pesantemente su settore è l’aumento del costo dell’energia che si riflette sull’innalzamento dei prezzi agricoli il che porta inevitabilmente a grosse perdite poiché i prezzi nominali non corrispondono ai prezzi reali di produzione.

Come ha detto il ministro De Girolamo:

L’assenza di politiche di aggiustamento rispetto all’andamento variabile dei mercati e la mancanza di investimenti sul mercato delle fonti energetiche alternative costituiscono due elementi di criticità, ai quali è necessario porre rimedio con azioni mirate.

Rispetto agli effetti devastanti dei cambimenti climatici in Agricoltura il ministro De Girolamo affronta l questione a latere e più connessa con il consumo del suolo, infatti dice:

Il suolo, quale bene comune e risorsa non rinnovabile, va tutelato anche in funzione della prevenzione e mitigazione degli eventi di dissesto idrogeologico. Pertanto, assume rilevanza strategica non solo l’obiettivo di contenimento del consumo di suolo, ma anche quello del “riuso” e della “rigenerazione edilizia” del suolo edificato, al fine di impedire che questo bene prezioso venga eccessivamente «eroso» e «consumato» dall’urbanizzazione.

Via | Politiche agricole

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa