Pesce palla velenoso nei mari italiani: nessun alert per i consumatori

Un pesce palla velenoso e non commestibile è stato pescato in Sicilia a settembre: nessun pericolo per i consumatori ma solo interventi cautelativi

Pesce Palla maculato:nessun pericolo in Italia

Non c'è pericolo per i consumatori: il primo e unico esemplare di pesce palla maculato Lagocephalus sceleratus catturato al largo di Lampedusa lo scorso settembre è stato già analizzato dall'Ispra. Da allora, ossia da questa cattura settembrina a oggi, alla Capitaneria di Porto di Lampedusa mi dicono di non aver ricevuto nuove catture. L'ISPRA però ha allertato a scopo cautelativo le capitanerie di porto e le Asl con un volantino diffuso copiosamente che invita a segnalare i casi di cattura del pesce palla maculato e a consegnarlo all'Istituto.

Il Lagocephalus sceleratus è una specie aliena per il nostro mare e giunto dal Mar Rosso attraverso il canale di Suez. Esemplari di questo pesce sono stati catturati nel Mediterraneo orientale a partire dal 2003 a Gökova Bay in Turchia (cfr. Ciesm) poi Israele, Antalya, Rodi e risulta essere tra le 10 specie predominanti in termini di presenza: sfrutta le risorse in modo rapido, in competizione con i carnivori nativi. Pertanto, la rapida espansione di questa specie può influenzare la biodiversità nel prossimo futuro, soprattuttoin relazione con cambiamento delle condizioni ambientali causate dai cambiamenti climatici che potrebbero favorire il suo adattamento al nuovo ambiente.

Ho contattato l'Ispra, l'ente che ha emesso l'avviso cautelativo per avere maggiori chiarimenti e poche ore dopo è stato diffuso un comunicato stampa in cui viene scritto:

Alcuni giorni fa, è stato ritrovato nella acque dello Stretto di Sicilia il pesce palla maculato, Lagocephalus sceleratus, una specie ittica migrata dal Mar Rosso; si tratta di un pesce tossico che può essere letale per l’uomo se ingerito, ma appartenendo alla famiglia dei Tetradontidae, cioè pesci palla e pesci lepre già presenti nel Mediterraneo ne è stata già vietata la vendita dal D.Lgs. 531/1992, pertanto non può raggiungere i mercati e non costituisce pericolo per i consumatori.

Il pesce palla maculato, consegnato all’ISPRA dai pescatori, rappresenta il primo esemplare ritrovato nei mari italiani; l’Istituto ne ha dato immediata comunicazione alle Autorità competenti affinché operino per quanto di competenza e ritenuto necessario.

Appunto, le autorità competenti che sono preparate, consapevoli e pronte a intervenire qualora vi fosse un emergenza che non c'è e non è mai esistita se non nella fantasia di qualche pseudo giornalista che pur di guadagnarsi qualche facile clic online gioca a chi la spara più grossa.

Foto | Marco Lazzarini su Natura Mediterraneo esemplare fotografato a Cipro, dove spiega l'autore si trova spesso nel pescato ma rigettato in mare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail