NO TAV

TAVIn 70.000 hanno manifestato ieri contro la costruzione della linea ad alta velocità Torino-Lione.
Le proteste vogliono porre l'accento sui problemi derivanti dall'impatto ambientale derivante dalla costruzione di questa "grande opera".

Tav, i numeri di un’opera insensata
Una spesa prevista di oltre 15 miliardi di euro, mentre sulla Torino-Lione viaggiano solo 7 coppie di treni passeggeri al giorno e il trasporto merci è al 25% della sua capacità. Legambiente denuncia: «E anche i metodi lasciano basiti»

Legambiente
IN UNO STUDIO SULLA RETE TAV SI AFFERMA CHE, PER IL SUO INCREDIBILE COSTO IN MATERIALI, INFRASTRUTTURE E CANTIERI, CONSUMA MOLTA PIÙ ENERGIA, E QUINDI INQUINA, PIÙ DELL'AUTO! L'ANALISI È STATA CONDOTTA SULLA TRATTA TAV MILANO-NAPOLI. continua...

Comitato NO TAV spinta dal Bass
NON CREDIAMO sia utopico dissentire ad un'opera che Altri hanno deciso per il Loro profitto e che avrà ricadute negative irrimediabili sulle nostre teste (ricadute che nessuna "Compensazione" potrà ripagare dato che si parla di tumori..!!)

CorSera
E' un'opera inutile, le alternative ci sono

La Repubblica
Le ipotesi diverse discusse fin qui, infatti, dal raddoppio dell'attuale linea ferroviaria (che passa al centro della valle e attraversa i centri abitati) al suo potenziamento, presentano secondo i tecnici eccessive controindicazioni e non sono in grado di spostare davvero dall'autostrada alla rotaia una quota significativa di merci in viaggio tra la Francia e l'Italia.

Criticamente
La storia inizia il 7 agosto 1991 con la nascita di Tav spa, la società a capitale misto pubblico e privato deputata a costruire in Italia quasi 900 km di linee ferroviarie per i treni ad alta velocità.

Se volete fare segnalazioni, commentare, discutere siamo con le orecchie aperte.

  • shares
  • Mail