Bicycle Film Festival 2013, nella Firenze “iridata” la tappa italiana

Per la prima volta il festival cinematografico dedicato al mondo della bicicletta fa tappa nel capoluogo toscano. Un’occasione imperdibile per gli appassionati delle due ruote

Tradizionalmente la tappa italiana del Bicycle Film Festival si svolgeva a Milano, ma quest’anno la manifestazione globale dedicata alla produzione cinematografica (documentaristica e non) sul mondo della bicicletta ha scelto Firenze, il capoluogo toscano dove fra il 22 e il 29 settembre si svolgeranno i Campionati Mondiali di Ciclismo su strada.

Dal 2001, come ben testimonia il trailer dell’edizione in corso, la manifestazione ideata da Brendt Barbur propone il meglio della produzione mondiale legata al mondo della bicicletta: film di fiction, documentari e docu-fiction sul mondo delle ruote in senso esteso: dal ciclismo d’élite alle storie dei ciclisti urbani, dalla bmx al trial, dagli artigiani costruttori alle specialità più folli legate alle due ruote come il bike polo e la . Storie di grande impatto emotivo, ben girate e che confermano lo stretto legame creatosi – nel mondo anglosassone – fra appassionati della bicicletta, filmmaker e designer.

Il festival è nato a New York, ma ha una natura nomade: da domani al 15 settembre sarà a Lisbona, dal 14 al 17 settembre a Istanbul e il 21 settembre a Quebec City. Dopo la tappa fiorentina, i film del Bicycle Film Festival saranno visibili a Londra, dal 3 al 6 ottobre, e in North Carolina il 26 ottobre. Da giugno a dicembre trenta tappe in giro per il mondo, in metropoli come Rio de Janeiro, Tokyo e Sidney.

I film in programma sono sessanta, ma ci saranno anche concerti, arte, design, contest per celebrare l’universo del ciclismo. Cuore dell’evento saranno i ballatoi dello Spazio Alcatraz della Leopolda, allestiti per l’occasione a cinema.

Per uno sguardo ai trailer e al programma si può consultare il sito ufficiale della manifestazione.

Via | Bicycle Film Festival

Foto © Getty Images

 

 

  • shares
  • Mail