Mattanza di delfini a Taiji dei pescatori giapponesi, le denunce in diretta di Sea Shpeherd

Centinaia di delfini sotto assedio dei pescatori giapponesi nella riserca di Taiji, le denunce arrivano da twitter

La mattanza di delfini nella Baia di Taiji

Sono circa 200 i delfini attualmente sotto assedio nella baia di Taiji. I pescatori giapponesi stanno catturando gli esemplari più belli, tra cui una femmina albina, per venderli ai parchi acquatici. Quelli che resteranno saranno uccisi e la loro carne venduta. Sea Shepherd presente con le sue navi sta tenendo sotto controllo l'evolversi della situazione e informa via twitter e con gli appuntamenti in diretta sullo stato delle cose.

La mattanza di delfini nella Baia di Taiji

Le riprese video sono peraltro l'oggetto di un concorso internazionale- in inglese o giapponese - che servirà a mostrare ciò che accade ai delfini nella Baia di Taiji in Giappone. Il concorso è aperto a operatori video amatoriali e studenti di cinema provenienti da qualsiasi paese del mondo e si possono utilizzare filmati foto prese dal sito di Sea Shepherd USA e canali dei social media e in palio ci sono 500 dollari Usa.

Nel 2009 The Cove che portò a casa anche un premio Oscar denunciò la mattanza di delfini scatenando le proteste dei giapponesi che hanno proseguito nella loro caccia. Oggi ci sono centinaia di appelli a inviare mail e tweet di protesta.

Via | Sea Shepherd Cove Guardians
Foto | Sea Shepherd su facebook

  • shares
  • Mail