Seguici su

Acqua

In arrivo il primo petrolio artico russo e ci sarà anche Greenpeace

Proviene dalla piattaforma Prirazlomnaya che sfrutta un giacimento off shore di quantità modesta e di bassa qualità. Greenpeace manderà un chiaro messaggio al mondo sulla pericolosità di queste trivellazioni

La prima petroliera carica di petrolio artico russo è in viaggio per Rotterdam. Greenpeace ha già annunciato che “scorterà” la nave con il suo Rainbow Warrior III.

La petroliera Mikhail Ulyanov sta compiendo il viaggio di circa 4000 km tra  il mare della Pe?ora (a sud dell’isola “nuclearizzata” di Novaja Zemlja) per trasportare il primo petrolio trivellato a nord del circolo polare dalla famigerata piattaforma Prirazlomnaya.

Lo scorso mese di agosto gli attivisti di Greenpeace erano saliti sulla piattaforma per manifestare contro le trivellazioni artiche; il gesto dimostrativo è costato l’ arresto degli attivisti, tra cui l’italiano D’Alessandro.

L’ONG ambientalista non rivela ancora quali saranno i suoi piani, ma ha affermato che coglierà l’occasione per mandare un chiaro messaggio al mondo sulla pericolosità di questo petrolio.

Secondo un esperto inglese, lo sversamento di petrolio nell’artico sarà una certezza se i russi continueranno a trivellare.

Le riserve recuperabili del giacimento sfruttato dalla Prirazlomnaya ammontano a 72 Mt, pari allo 0,6% delle riserve complessive russe di circa 12000 Mt. La produzione annua stimata sarà (un po’ ottimisticamente) pari a 6 Mt, cioè l’1% della produzione nazionale.

Il petrolio è di bassa qualità e quindi verrà venduto ad un basso prezzo dopo un trasporto attraverso i ghiacci artici che non è proprio una passeggiata. I costi per lo sviluppo del giacimento ammontano finora a 4 miliardi di dollari.

L’impressione è che il gioco non valga la candela e che solo le velleità imperialiste russe tengano in piedi il progetto delle trivellazioni artiche, che le stesse multinazionali USA sono tentate dall’abbandonare.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa