Seguici su

Acqua

Nuova specie di medusa trovata nel Mar Adriatico

E’ stata rivenuta nel Mar Adriatico una nuova specie di medusa chiamata dagli scienziati che l’hanno scoperta Pelagia Benovici i memoria del loro collega Adam Benovic

La Pelagia Benovici è una nuova specie di medusa rinvenuta nel Mar Adriatico e la sua scoperta è stata presentata in uno studio internazionale. Gli esemplari studiati sono stati rinvenuti nel Golfo di Venezia al largo delle coste del Nord Adriatico e catturate dalle reti a strascico da metà settembre 2013 a
fino a marzo 2014; le meduse provengono del delta del fiume Po nei pressi del Golfo di Trieste e proliferano a profondità di 20-25 m . Morfologicamente per questa medusa viene indicato l’ordine Scyphozoan Semaeostomeae, la famiglia Pelagiidae, genere Pelagia. Tuttavia i campioni analizzati dagli scienziati differiscono morfologicamente dalla Pelagia noctiluca che attualmente è considerata l’unica possibile per riferimento ma che presenta un DNA diverso.

La Pelagia noctiluca, medusa color malva nota per le sue punture velenose e che portò alla morte oltre 100.000 salmoni di allevamento in Irlanda del Nord nel 2007, potrebbe essere in effetti una lontanissima parente anche se non si conoscono gli effetti della Pelagia Benovici se velenosa o meno. Infatti ha spiegato Ferdinando Boero, uno dei ricercatori:

Non sappiamo se rappresenti una minaccia poiché non abbiamo studi di riferimento che non il nostro e dunque dobbiamo approfondire le indagini.

Altra domanda che si pongono gli scienziati è come la Pelagia Benovici sia arrivato nel Nord Adriatico e all’interno della laguna di Venezia. Gli studiosi pensano che molto probabilmente (ma è tutto da verificare) sia giunta attraverso le acque di zavorra delle navi. Nel 1980 la Mnemiopsis leidyi conosciuta come noce di mare si sospettò fosse giunta dal Mar Nero attraverso l’ acqua di zavorra delle navi mercantili e la sua presenza causò un drammatico declino delle popolazioni ittiche locali.

Il Mare del Nord Adriatico e in particolare il Golfo di Venezia è considerato un hotspot importante per l’introduzione di specie aliene. Recentemente, ad esempio è stata ri-scoperta una rara medusa (Rhizostoma luteo) dello Stretto di Gibilterra dopo quasi un lungo secolo di assenza. Dopo gli avvistamenti di marzo la medusa sembra essere sparita dal mare Adriatico, ma avvertono gli scienziati che la loro presenza è legata alle stagioni.

Via | The Guardian

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa