Seguici su

Biciclette

Piste ciclabili, più donne meno incidenti: a Londra la pensano così

Il responsabile londinese per la ciclabilità auspica una maggiore parità dei sessi sulle strade e sulle piste della capitale

C’è troppo testosterone sulle ciclabili di Londra. No, almeno per questa volta non si parla di doping, ma della prevalenza maschile sulle strade della capitale britannica. E così Andrew Gilligan, uno degli uomini di fiducia del vulcanico sindaco Boris Johnson ha recentemente dichiarato che il ciclismo a Londra è troppo “macho” e necessiterebbe di un maggior numero di donne e di ciclisti anziani per ridurre il numero di pedoni feriti da ciclisti indisciplinati.

Il responsabile per la ciclabilità del sindaco ha detto che Londra necessita di una cultura “continentale” della bicicletta che veda in sella persone di tutte le età e con una minore disparità fra i sessi.

Alla London Assembly, Gilligan ha sostenuto che diversificare la tipologia delle persone in sella può contribuire a ridurre le denunce per incidenti e le infrazioni da parte dei ciclisti. Naturalmente il responsabile per la ciclabilità ha sostenuto che l’ambizioso progetto di Johnson sulle “highway” ciclabili ridurrebbe drasticamente i pericoli, ma trattandosi di un progetto a medio-lungo termine occorre ragionare su soluzioni a breve termine per salvaguardare la sicurezza dei pedoni e degli stessi ciclisti.

Troppi giovani maschi in bici, insomma, mentre i virtuosi esempi “continentali” dimostrano come sulle strade vi sia un maggiore equilibrio. Dati alla mano, comunque, i pedoni vittime di incidenti stradali nel 2011 sono stati 9, contro 1700 feriti dalle auto. E nel 2016 verranno aperte le prime “highway” per le biciclette, da Tower Hillad Acton e da Elephant and Castle a King’s Cross. Con la speranza che l’aumento delle piste in sede protetta convinca le signore e i meno giovani.

Via | London Evening Standard

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa