Seguici su

Alimentazione

Spreco alimentare, la Caritas raccoglie il cibo porta a porta con l’APP Famezero

Una APP internazionale della Caritas per ridurre lo spreco alimentare grazie all’uso della rete e degli smartphone

Angeli o donatori o entrambi i ruoli, a patto che il cibo non sia sprecato: è questa la funzione di aggregazione e condivisione messa a punto dalla APP Famezero della Caritas Internazionale.
Il progetto parte il prossimo 8 dicembre e l’iniziativa è stata presentata ufficialmente a Palazzo Chigi. L’iniziativa è importantissima e vuole mettere mano a quella enorme sacca di spreco che il Programma Alimentare Mondiale ha stimato essere in Europa pari a 650 mila tonnellate di cibo.

Ha detto l’ambasciatore del Belize Alfred D’Angieri:

Nasce una community di donatori e di angeli per carità a Km0, con la consegna in tempo reale di cibo fresco per un servizio predisposto per ogni emergenza. È uno strumento di cittadinanza attiva e solidale, il cui successo dipende da ciascuno di noi.

In sostanza con la APP che è plurilingue, gli angeli, ovvero i volontari che raccolgono e distribuiscono il cibo si incontrano con i donatori (privati, enti commercianti) entrando in contatto direttamente sul territorio attraverso il coordinamento dei collettori e distributori, ossia i centri Caritas e le parrocchie. La procedura è semplice: attraverso la APP si segnala la disponibilità di cibo e immediatamente si attiva un angelo che lo preleva e lo consegna a un collettore che lo distribuisce a chi ne ha bisogno. Chiunque può assumere il ruolo di donatore o di angelo e prima di scaricare l’APP è necessario iscriversi al portale famezero.com, vero punto di partenza di questa rete telematica di solidarietà.

il cardinale Oscar Josè Rodriguez Maradiaga, presidente di Caritas Internazionale ha osservato:

In questi tempi di crisi si abusa del termine spreco (lotta agli sprechi, tagli agli sprechi…), eppure si continua a sprecare. La fame non esiste. Esistono persone che soffrono. Il cibo sul pianeta non manca. Ma molto va fatto per eliminare le ingiustizie.

La App FameZero consente anche il tracking, ovvero il tracciamento donazione. Infatti l’annuncio di disponibilità di cibo del donatore sarà inviato direttamente all’angelo di zona che si organizzerà per il ritiro. Solo in seguito l’annuncio sarà pubblicato, ossia quando il cibo sarà consegnato e il donatore che potrà anche restare anonimo saprà a chi è stato donato.

Via | Avvenire
Foto | [email protected]

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa