Seguici su

Acqua

Pulizie ecologiche: con WashAPP usiamo la lavatrice senza inquinare

Con la APP Washapp è possibile imparare a fare il bucato e a smacchiare i capi in maniera ecologica, sfruttando tanti consigli della nonna e rimedi naturali

Fare un bucato ecologico con la lavatrice significa usare meno detersivi, meno elettricità, meno acqua e dunque non inquinare. Sappiamo che conviene lavare molti capi a 30 gradi centigradi ma non sappiamo, ad esempio, come comportarci quando ci sono macchie che invece richiedono una temperatura dell’acqua più elevata e detersivi più aggressivi per essere mandate via. Ecco che l’app gratuita WhashAPP ci aiuta a comportarci bene e in maniera ecologica proprio in queste situazioni ricorrendo a rimedi naturali e ai consigli della nonna e senza poi andare a modificare le nostre abitudini ecologiche del bucato in lavatrice.

Infatti, scorrendo le varie proposte fatte dalla APP, che si presenta come una lavatrice virtuale nel cui cestello inserire i vari capi, si scopre come è possibile lavare in maniera ecologica e sopratutto smacchiare non solo gli indumenti e i capi di abbigliamento, ma anche tappezzeria, scarpe e altro. Accedendo alla sezione “smacchia” si può conoscere ogni rimedio naturale disponibile per mandare via le macchie più ostinate. Infatti, scorrendo la APP potrete trovare le risposta su come togliere macchie di olio, erba, fango, caffé, vernice o vino dai capi bianchi, colorati o scuri.

WashAPP fornisce peraltro l’utile servizio meteo perché il bucato lo possiamo stendere così nelle giornate migliori sia per la presenza di sole sia di vento e rinunciare così all’asciugatrice.

E veniamo all’ideatrice di questa APP che è Stefania Lobosco e perché è nata washapp:

A darmi l’idea di WashApp saranno stati i numerosi vestiti rovinati dalle mie amiche o l’essere stufa di sentir chiedere numerosissime volte a mamme e nonne (che hanno dovuto imparare ad utilizzare Skype anche per aiutare i nipoti a cucinare e a togliere le macchie): “A quanto devo mettere la lavatrice?” o “Come mai il calzino nero mi ha fatto diventare grigio il pigiama bianco?”

Per quanto riguarda le pulizie ecologiche più in generale, Stefania ci consiglia:

cercate il più possibile di produrli in casa con alcuni semplici ingredienti come aceto (ottimo anche per il calcare), bicarbonato, acido citrico, olii essenziali per le profumazioni e sapone di Marsiglia. Anche acquistare i detersivi concentrati o alla spina può garantire un risparmio economico di circa il 60% e consente di risparmiare anche sulla plastica del packaging. Inoltre, è sufficiente una goccia di detersivo diluita con acqua per lavare efficacemente. Acquistate elettrodomestici a classe energetica A+++ per proteggere l’ambiente e consumare molto meno sulla bolletta elettrica. E cercate di non dimenticare mai gli elettrodomestici in modalità standby.

Via | Puliti e felici
Foto | WashApp @ facebook

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa