Seguici su

Cronaca ambientale

Fotovoltaico: assoRinnovabili e la rivolta degli imprenditori contro lo Spalma incentivi

Gli imprenditori delle rinnovabili, attraverso assoRinnovabili hanno presentato ricorso al TAR contro le misure previste nel decreto Spalma incentivi. Ci fa il punto della situazione in hangout Agostino Re Rebaudengo, presidente dell’associazione

assoRinnovabili è alla testa di uan vera e propria rivolta degli imprenditori contro lo Spalma Incentivi per tutte le rinnovabili. Infatti, è stato depositato il ricorso contro il decreto Spal Spalma incentivi per il fotovoltaico. Vi hanno preso parte oltre 800 operatori, che si presume salgano a 1100. Vi partecipa anche Confagricoltura. Ma avverte assoRinnovabili:

lo Spalma Incentivi non è solo fotovoltaico. Ora ad essere in pericolo sono anche le aziende green non fotovoltaiche che beneficiano di incentivi sotto forma di certificati verdi, tariffe onnicomprensive o tariffe premio il cui periodo incentivante termini dopo il 31 dicembre 2014.

Ciò che sta mettendo in crisi l’intero settore è il cambio repentino delle “regole del gioco” ovvero una manovra retroattiva che chiede ai produttori di aderire “volontariamente” a un nuovo sistema di mantenimento degli incentivi ma rimodulati su un periodo più lungo di 7 anni. Chi non aderisce a questo nuovo sistema viene poi escluso per 10 anni dai sostegni futuri.

Le imprese che ora cercano diottenere la dichiarazione di incostituzionalità di questa norma attraverso il TAR gestiscono tutte impianti superiori ai 200KW e puntano anche alla possibilità per il GSE di modificare unilateralmente le condizioni contrattuali.

Infine, il presidente Re Rebaudengo ci ha risposto anche in merito alle biomasse e alla necessità per i mobilifici di accedere alle preziose risorse del legno da riciclare, evitando che finisca bruciato negli impianti. L’invito con gli operatore del settore e di fare pressione sul governo affinché si punti al recupero di materiale boschivo piuttosto e non all’uso dei trucioli.

Pressione mediatica, informazione e coinvolgimento di quel 90 per cento degli italiani che vuole le rinnovabili in italia a sostegno di questa campagna che chiede a tutti di esprimere opinioni e manifestare il proprio dissenso verso un governo che ha scelto per la nostra politica energetica di investire nelle trivellazioni e nel petrolio e non nel sole di cui siamo ricchi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa