Seguici su

Energia

Marine Le Pen lancia Nouvelle Ecologie, il braccio verde del Front National

Marine Le Pen lancia Nouvelle Ecologie collettivo ecologista che risponde alla politica del Front National

Una nuova visione della protezione dell’ambiente attraverso un programma di “ecologia nazionalista”. E’ questo l’obiettivo di Marine Le Pen che ha presentato qualche giorno fa il Collectif Nouvelle Ecologie, il braccio verde del Front National. Le Pen ha chiaramente detto anche che vuole “Riabilitare l’immagine di ecologia” in vista delle elezioni presidenziali del 2017.

Marine Le Pen parla di protezionismo intelligente e affida il progetto ecologista a Philippe Murer, economista e docente alla Sorbonne, che ha lavorato con Jacques Sapir. Il programma della neofita ecologista Marine Le Pen parte dall’assunto del Picco del petrolio che porterà al declino di questo idrocarburo a prezzi convenienti e spiegano che per la transizione energetica il Front National punterà sui pannelli solari e auto a idrogeno. Dunque, al centro del progetto troviamo “il protezionismo intelligente” per cui dice Marine Le Pen:

Ne voglio discutere con Cécile Duflot (ministro della Giustizia Territoriale e dell’Alloggiamento nonché del partito Europe Écologie Les Verts) ma bisogna capire una cosa: non è possibile effettuare la transizione energetica nell’Unione europea. Come sostiene Murer va fatta a livello nazionale senza attendere il Santo Graal di un accordo globale.

Philippe Murer, prima di abbracciare il FN ha scritto un libro, La transition énergétique (Mille et une nuits, Aprile 2014), in cui spiega che questa può essere raggiunta attraverso un massiccio investimento, pari a 1500 miliardi di euro ma manovra resa impossibile dall’Unione europea ossessionata dall’ortodossia fiscale di mentalità tedesca.

Spiega Marine Le Pen che non si può essere seriamente ambientalisti se si continuano a firmare accordi europei per incoraggiare il consumo locale o la produzione agricola nazionale. Punto fermo resta il nucleare che garantisce alla Francia l’autonomia energetica. Concordano con l’inutilità dell’aeroporto di Notre-Dame-des-Landes ma favorevoli alla diga di Sivens.

Riassume così l’orientamento di Nouvelle Ecologie Eric Richermoz, 22 anni e numero 2 del Collettivo:

E’ la fine del monopolio insolente di EELV e Sinistra Ecologia. Questo è l’avvento di una “nuova” ecologia “realistica” contro “il totalitarismo” di una “ecologia punitiva”.

Via | Le Figaro, Euractiv

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa