Seguici su

Uncategorized

Ecomondo 2015 fa il punto sulla green economy in Italia

L’appuntamento fieristico di Rimini fa il punto sul business verde

[blogo-video id=”160420″ title=”Ecomondo 2015″ content=”” provider=”askanews” image_url=”http://engine.mperience.net/cdn/static/img/tmnews/20151104_video_18430031.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”20151104_video_18430031″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTYwNDIwJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PHNjcmlwdCB0eXBlPSJ0ZXh0L2phdmFzY3JpcHQiIHNyYz0iaHR0cDovL2VuZ2luZS5tcGVyaWVuY2UubmV0L0VuZ2luZVdpZGdldC9zY3JpcHRzL3dpZGdldF8xIj48L3NjcmlwdD48ZGl2IGNsYXNzPSJtcGVfd2lkZ2V0IiBkYXRhLW1wZT0ndHlwZT1wbGF5ZXJ8YXBwSWQ9MTl8dGFyZ2V0SWQ9MjAxNTExMDRfdmlkZW9fMTg0MzAwMzF8cGxheWVyT3B0aW9ucz17ImF1dG9wbGF5Ijoibm9uZSIsImFkdlVSTCI6Imh0dHA6Ly9vYXMucG9wdWxpc2VuZ2FnZS5jb20vMi92aWRlby5ibG9nby5pdC9hc2thbmV3cy9wbGF5ZXJAeDUwIiwidXNlSW1hU0RLIjp0cnVlfSc+PC9kaXY+PHN0eWxlPiNtcC12aWRlb19jb250ZW50X18xNjA0MjB7cG9zaXRpb246IHJlbGF0aXZlO3BhZGRpbmctYm90dG9tOiA1Ni4yNSU7aGVpZ2h0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7b3ZlcmZsb3c6IGhpZGRlbjt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O30gI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE2MDQyMCAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE2MDQyMCBpZnJhbWUge3Bvc2l0aW9uOiBhYnNvbHV0ZSAhaW1wb3J0YW50O3RvcDogMCAhaW1wb3J0YW50OyBsZWZ0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7d2lkdGg6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDtoZWlnaHQ6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDt9PC9zdHlsZT48L2Rpdj4=”]

Si concluderà domani, dopo quattro giorni di dibattiti e confronti, Ecomondo, il tradizionale appuntamento fieristico nel quale imprese, associazioni, specialisti e privati si confrontano sui temi della green economy e i sui business connessi allo sviluppo sostenibile. Nel corso della fiera si sono svolti gli Stati Generali della Green Economy, un appuntamento per fare il punto sul contributo che questa può dare alla ripresa economica nel nostro Paese.

“Le proposte non devono essere solamente richieste di finanziamento, le imprese non hanno solo bisogno di finanziamenti e incentivi, ma hanno bisogno che il governo le aiuti a decollare dove l’Italia ha una leadership. C’è bisogno di snellire le procedure e di aiutare il coinvolgimento delle imprese. In alcuni casi sono proposte normative: abbiamo bisogno di nuove leggi e nuovi provvedimenti. La cosa importante è che si facciano insieme: si chiamano Stati generali perché sono tutti coinvolti”,

spiega Raimondo Orsini, direttore della Fondazione per lo Sviluppo sostenibile.

Sono le normative e le politiche a spostare i baricentri degli investimenti e dell’occupazione. Due esempi? Il calo degli incentivi per le rinnovabili ha provocato la perdita del 20% dei posti di lavoro nel settore, invece gli incentivi per l’efficienza energetica hanno inciso positivamente sull’occupazione nella nicchia del risparmio energetico.

Secondo Orsini è fondamentale che il Governo condivida fattivamente le 23 proposte elaborate dai Gruppi di Lavoro tematici del Consiglio Nazionale della Green Economy e inviate al Ministero dell’Ambiente e al Ministero dello Sviluppo Economico: un green bonus a favore delle start up, agevolazioni fiscali per le imprese che investono in eco-innovazione, un piano di azione nazionale per l’energia e il clima, il rilancio dell’occupazione giovanile in agricoltura, un piano per il dissesto idrogeologico e detrazioni fiscali per incentivare la sharing mobility (con detrazioni a favore di chi sceglie di muoversi con mezzi in condivisione) sono solo alcune delle soluzioni che gli esperti hanno individuato per consentire al nostro Paese di conciliare, dopo anni di difficile e dolorosa coabitazione, lavoro e ambiente, occupazione e salute.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa