Seguici su

Animali

Animali in via di estinzione: uccisa una tigre di Sumatra incinta

Una femmina incinta di due cuccioli di tigre di Sumatra è stata ritrovata morta in Indinesia, uccisa da una trappola per maiali.

tigre di sumatra


Quella che vedete in questa foto è, o meglio era, una femmina di tigre di Sumatra, uno degli animali in via di estinzione più a rischio sul pianeta Terra.

La notizia della morte di questa tigre in Indonesia, risalente a fine settembre ma solo da poco rimbalzata in Italia, è ancora più tragica perché l’esemplare ucciso era incinta di due cuccioli, un maschio e una femmina.

A causare la morte della femmina di tigre di Sumatra sarebbe da attribuire a un filo metallico usato dai cacciatori per catturare i maiali selvatici. La tigre sarebbe rimasta impigliata nel cavo d’acciaio, che le ha stretto l’addome fino a farla morire con i cuccioli che portava in grembo.

Paradossalmente, quindi, non si tratterebbe di una vittima del bracconaggio. E, infatti, il cadavere della tigre è stato trovato integro: né la pelliccia, né i denti né altre parti ricercate dai bracconieri per il commercio illegale sono state asportate dall’animale.

Nella lista degli animali in via di estinzione la tigre di Sumatra occupa, purtroppo, la parte alta: quella delle specie più a rischio. Come si evince anche dalla infografica pubblicata dall’agenzia di stampa AFP a corredo della notizia.


Su una popolazione di tigri nel sud est asiatico stimabile in 2150-3150 esemplari, ormai solo meno di 400 sono quelle appartenenti alla sottospecie di Sumatra.[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/130243/i-10-animali-a-rischio-estinzione”][/related]

Secondo i dati del WWF negli anni 70 esistevano ancora almeno 1.000 tigri di Sumatra, mentre oggi il loro numero è compreso tra 350 e 400 esemplari.

Oltre al bracconaggio e alla caccia, tra le cause di rischio per questo animale in via di estinzione c’è sicuramente anche la deforestazione.

Basti pensare che tra il 1985 e il 2008 l’Isola di Sumatra, unico habitat per questa sottospecie di tigre asiatica, ha perso 12,5 milioni di ettari di foresta tropicale, sostituita da piantagioni di palma (per produrre il famigerato olio di palma). Il legno delle foreste distrutte ha invece alimentato l’industria della carta.

Tigre di Sumatra: caratteristiche di una specie in via di estinzione

La tigre di Sumatra è una sottospecie di tigre che vive esclusivamente nell’isola indonesiana di Sumatra.

E’ geneticamente vicina, ma distinta, dalla tigre del Bengala e dalla tigre di Giava.

Si tratta di una sottospecie più piccola rispetto alle altre: i maschi pesano in media 120 chilogrammi e sono lunghi 237 centimetri (dalla testa alla coda), mentre le femmine pesano in media 92 chili e sono lunghe 220 cm.

Ha strisce più strette e più scure rispetto ad altre tigri, probabilmente per mimetizzarsi meglio nell’habitat della fitta giungla pluviale indonesiana.

Le zampe quasi palmate la rendono un’ottima nuotatrice e le permettono di cacciare ai bordi di fiumi e laghi, per poi trascinare in acqua le prede.

Le sue prede preferite sono cinghiali, tapiri e cervi e altre specie animali di grossa taglia, ma non disdegnano prede più piccole come pollame e pesci. Raramente riescono a cacciare anche gli oranghi.

Si riproducono abbastanza lentamente: nonostante possano accoppiarsi in qualunque periodo dell’anno, la gravidanza di una femmina di tigre di Sumatra dura in media 103 giorni e i cuccioli partoriti di solito sono solo due o tre. Anche per questo la tigre di Sumatra è un animale in estinzione.

Lo svezzamento dei cuccioli di tigre avviene dopo 5-6 mesi, quando i piccoli imparano a cacciare insieme alla madre.

Le giovani tigri di Sumatra diventano indipendenti dalla madre tra i 18 e i 24 mesi.

La vita media di questi animali in via di estinzione è di circa 15 anni.

Le specie a rischio estinzione secondo il WWF

[img src=”https://media.ecoblog.it/i/i-1/i-10-animali-che-rischiano-lestinzione/th/800px-gorilla.jpg” alt=”gorilla” align=”center” size=”large” id=”157167″]

Tra le specie che secondo il WWF sono oggi maggiormente a rischio oltre alla tigre di Sumatra, o per la caccia e per il bracconaggio o per la perdita del loro habitat naturale, ci sono animali di tutto il mondo.

Tra loro, anche alcuni animali in via di estinzione in Italia. Ecco gli animali più minacciati:

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/15211/cinque-animali-recentemente-estinti”][/related]

Animali estinti negli ultimi 100 anni

[img src=”https://media.ecoblog.it/8/845/stambecco.jpg” alt=”stambecco dei pirenei” align=”center” size=”large” id=”161875″]
Tra gli animali estinti di recente, dall’inizio del secolo scorso e nei primi anni 2000, quasi tutti sono scomparsi a causa della caccia dissennata.

Purtroppo nella lista ci sono anche animali estinti in Italia. Ecco i principali:

  • Stambecco dei Pirenei
  • Alcefalo Bubal
  • Tigre di Giava
  • Tigre di Bali
  • Tigre del Caspio
  • Tecopa Pupfish
  • Delfino di Baiji
  • Leopardo nebuloso di Formosa
  • Tarpan (cavallo selvatico eurasiatico)
  • Struzzo arabo
  • Cervo di Schomburgk
  • Bisonte del Caucaso
  • Gobbo rugginoso
  • Aquila di mare
  • Monachella nera
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa