Seguici su

Riciclo

Riciclare rifiuti RAEE con un clic: grazie all’app Junker

Il Consorzio Ecolamp e la startup Giunko hanno messo a punto l’applicazine Junker per riciclare in modo corretto i rifiuti RAEE.

Riciclare rifiuti RAEE

Smaltire e riciclare correttamente i rifiuti RAEE (rifiuto da apparecchiatura elettrica o elettronica), è da oggi più semplice e intuitivo grazie all’applicazione Junker.

Il consorzio Ecomlamp e la startup italiana Giunko hanno sviluppato l’applicazione gratuita, che aiuta a fare la differenziata domestica in modo semplice, riconoscendo ogni prodotto con un semplice clic.

Junker nasce per aiutare a risolvere il principale ostacolo alla raccolta differenziata, cioè il dubbio “Questo dove lo butto?“.

Come riciclare i rifiuti elettronici con l’app Junker

[img src=”https://media.ecoblog.it/3/3bc/app-junker-ecolamp.jpg” alt=”come riciclare rifiuti elettronici app junker” align=”center” size=”large” id=”177443″]
L’app è molto semplice: inquadrando il codice a barre con la fotocamera del proprio telefono, il sistema individua tutti i materiali che lo compongono e per ognuno viene indicato il bidone corretto in cui smaltirlo.

I RAEE dispongono anche di una particolare serie di Tag che permettono di individuare su una mappa diverso punti di conferimento per questo tipo di rifiuti.

I rifiuti da apparecchiatura elettronica non sono tutti uguali: le lampadine necessitano di appositi contenitori, i frigoriferi non vanno smaltiti con i telefonini mentre i RAEE di piccolissime dimensioni possono essere consegnati anche presso alcuni punti vendita segnalati.

Junker è uno strumento innovativo e integrativo rispetto ai tradizionali canali di informazione sulla raccolta differenziata.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/175748/seattle-per-la-raccolta-rifiuti-i-camion-elettrici-di-byd”][/related]

“Junker nasce dalla volontà di aiutare i cittadini a differenziare rapidamente e correttamente anche i prodotti più difficili, come ad esempio i RAEE, e per contrastare gli abbandoni in discariche abusive, favorendo il riciclo delle materie prime di cui sono composti – spiega Benedetta De Santis, fondatrice di Giunko –  Ma risultati significativi possono essere ottenuti solo grazie al coinvolgimento attivo dei cittadini, che, nell’era delle applicazioni in mobilità, chiedono un servizio semplice e di facile utilizzo. In quest’ottica la collaborazione con il consorzio Ecolamp è particolarmente importante per una categoria di prodotti tra le più ricercate nel nostro database

La mission di Junker è quella di fornire agli utenti informazioni sul packaging  di oltre un milione di prodotti ed individuare correttamente il bidone nel quale smaltirlo a seconda del comune in cui ci si trova.

Junker è l’unica app in Europa a fornire questo servizio.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/171428/t-riciclo-veicolo-fotovoltaico”][/related]

Secondo Fabrizio d’Amico, direttore generale di Ecolamp, “grazie all’app i consorzi come Ecolamp, i comuni e altri operatori del settore, possono veicolare ad un pubblico ampio di consumatori, in modo intuitivo e immediato, le informazioni sulla raccolta dei RAEE, e non solo, proponendo approfondimenti e buone pratiche che contribuiscono alla realizzazione di una concreta economia di tipo circolare“.

Ecolamp è un consorzio senza scopo di lucro attivo dal 2008, fondato dai principali produttori nazionali ed internazionali del settore illuminotecnico presenti sul mercato italiano.

Con oltre 3.000 tonnellate di rifiuti avviati a riciclo ogni anno, da cui viene recuperato il 95% delle materie prime, il consorzio è sempre stato attento alla comunicazione al cittadino attraverso eventi e manifestazioni per sensibilizzarlo verso una raccolta differenziata corretta.

A cura di: Tommaso Marcoli

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa