Seguici su

Uncategorized

Risparmio energetico con la pellicola trasparente del MIT

Gli scienziati del MIT mettono a punto una pellicola trasparente che respinge il 70% del calore quando è eccessivo, facendoci risparmiare sulla bolletta.

risparmio energetico pellicola che riflette il calore

Immaginate una finestra trasparente che riflette il calore, permettendoci di risparmiare molto sulla bolletta elettrica grazie a un minor uso dei condizionatori. Quale sarebbe il suo unico problema? Che funzionerebbe anche in inverno. Ma in futuro potrebbe non essere più così perché i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno messo a punto una pellicola che riflette il calore solo quando è troppo.

Gli ingegneri del MIT, insieme ai ricercatori dell’Università di Hong Kong, hanno sviluppato un film trasparente che respinge il calore solo quando la sua temperatura supera i 29 gradi centigradi. Sotto tale temperatura la pellicola è praticamente trasparente alla luce e al calore, sopra inizia a riflettere il calore.

Risultato? Il 70% del calore resta fuori casa e noi risparmiamo fino al 10% di energia elettrica per il raffreddamento.

Applicata alle finestre in estate, questa pellicola trasparente potrebbe migliorare il raffreddamento passivo di un edificio senza bloccare troppa luce. La casa, così, resterebbe fresca ma luminosa.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/177070/risparmio-energetico-ogni-anno-buttiamo-500-miliardi-di-dollari”][/related]

Spiega Nicholas Fang, professore di ingegneria meccanica al MIT che ha coordinato la ricerca che ha portato allo sviluppo di questa pellicola termica: “Le finestre intelligenti attualmente sul mercato o non sono molto efficienti nel respingere il calore o, come le finestre elettrocromiche, hanno bisogno di molta energia per funzionare e quindi in sostanza devi pagare per oscurare la finestra. Pensiamo che ci sia spazio per nuovi materiali ottici e coibentazioni per creare finestre intelligenti migliori“.

[img src=”https://media.ecoblog.it/9/910/pellicola-che-riflette-il-calore.jpg” alt=”pellicola che riflette il calore risparmio energetico” align=”center” size=”large” id=”177741″]

Secondo Fang per ogni metro quadrato, circa 500 watt di energia sotto forma di calore entra da una finestra insieme alla luce del sole, “L’equivalente a circa cinque lampadine“.

I ricercatori hanno per questo esaminato la letteratura già pubblicata sui materiali “termocromici“, cioè quei materiali sensibili alla temperatura che cambiano fase o colore in risposta al calore, e hanno trovato che alcuni tipi di microparticelle assomigliano a minuscole sfere trasparenti in fibra di vetro e sono riempite d’acqua.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/176464/scaldabagno-a-risparmio-energetico-modelli”][/related]

Queste particelle a temperature di 29 gradi centigradi o più si restringono in fasci di fibre che riflettono la luce. La pellicola così diventa traslucida e respinge il calore. Ma quando la temperatura scende, le particelle tornano al loro stadio originale e la pellicola torna trasparente.

L’opacità aumenta gradualmente a partire dai 29 gradi, ma fino a 32 gradi la pellicola rimane quasi trasparente e respinge oltre la metà del calore del sole.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa