Auto elettriche: Volkswagen potenzia l'infrastruttura di ricarica

Le colonnine di ricarica delle auto elettriche sono poche e la loro scarsità complica ulteriormente la vita di chi le usa. Volkswagen vuole cambiare il quadro.

Uno dei limiti alla diffusione delle auto elettriche è la carenza di strutture di rifornimento energetico. Volkswagen Group mira a rendere più facile la vita di chi sceglie questo tipo di mobilità sostenibile, rafforzando il suo impegno nell'ottica del potenziamento dell'infrastruttura di ricarica.

L'obiettivo è ambizioso: i manager del marchio tedesco hanno pianificato la creazione per tutto il gruppo, entro il 2025, di 36 mila punti di ricarica per auto elettriche in Europa, 11 mila dei quali a firma Volkswagen.

La loro collocazione avrà luogo presso le sedi del gruppo e le migliaia di concessionarie della sua galassia, in tutte le maggiori città. Attraverso la consociata per l'infrastruttura di ricarica Elli (Electric Life) e il suo servizio di ricarica "We Charge", la Volkswagen occuperà anche altre aree di business legate al tema della ricarica. Nel complesso, il Gruppo investirà circa 250 milioni di euro nel potenziamento dell'infrastruttura di ricarica presso le proprie sedi europee.

Volkswagen Group ha pure creato i presupposti per la ricarica su percorrenze autostradali lunghe: i modelli della famiglia ID. offrono una grande autonomia e sono stati ideati per ricariche rapide. La ID.3, a seconda dell'opzione scelta, può caricare presso una stazione di ricarica rapida da 100 fino a 125 KW. Inoltre, con altri partner industriali, la Volkswagen installerà in tutta Europa entro il 2020, sotto l'egida di IONITY, 400 stazioni di ricarica rapida con più di 2.400 punti di ricarica in prossimità delle maggiori strade e autostrade.

Facendo un ragionamento ad ampio raggio relativo al suo paese, Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio d'Amministrazione e responsabile per la e-mobility di Volkswagen si esprime in questi termini: "In Germania abbiamo urgentemente bisogno di un piano d'azione sulla mobilità elettrica che si concentri sull'infrastruttura di ricarica".

  • shares
  • Mail