Mobilità sostenibile: Solaris la rafforza coi suoi bus

Il tema della mobilità sostenibile sta molto a cuore alle aziende di trasporto pubblico urbano ed extra-urbano della Polonia, paese dove Solaris gioca in casa con i suoi autobus.

Solaris Bus & Coach S.A. continua ad assecondare le richieste di mobilità sostenibile della Polonia, suo paese natale. L'azienda ha appena iniziato le consegne di 17 moderni autobus urbani a pianale ribassato per il vettore DLA (Lower Silesian Bus Lines) di Breslavia, capoluogo del voivodato della Bassa Slessia.

Quattro nuovi Solaris Urbino 12 e tredici veicoli Urbino 10.5 saranno presto al lavoro nella città. Tutti i veicoli sono dotati di motori ibridi da 186 kW che soddisfano i rigorosi standard di emissione Euro VI D e che si fregiano di un un sistema di recupero dell'energia capace di ridurre il consumo di carburante.

Interessante la presenza della funzione di "avvio a freddo" che facilita la messa in moto con temperature che raggiungono i -20 gradi Celsius. Numerosi i servizi offerti da questo lotto di autobus che includono, fra l'altro, un efficiente sistema di climatizzazione, un sistema di informazione dei passeggeri con annuncio vocale delle fermate e prese USB per la ricarica dei dispositivi mobili. 

La versione da 12 metri può fornire accoglienza a circa 80 passeggeri, di cui 29 nei posti a sedere. Il Solaris Urbino 10.5 (più corto di un metro e mezzo) può ospitare circa 65 passeggeri alla volta, 24 dei quali seduti. Il produttore garantisce un elevato livello di sicurezza per i veicoli forniti, dotandoli di sistemi di rilevazione incendi, monitoraggio video sia all'interno che all'esterno, cabina di guida di tipo chiuso.

Gli autobus consegnati alla DLA non saranno i primi della fabbrica con sede a Bolechowo ad apparire sulle strade di Breslavia. Nella capitale della Bassa Slesia ce ne sono già oltre 60; tuttavia la nuova fornitura segna il debutto nella città dell'ultima versione del modello Urbino.

  • shares
  • Mail