Emergenza clima: ecco il bilancio 2019 in Italia

Quello andato in archivio è stato un anno più caldo e con eventi più estremi anche in Italia. Scopri le cifre, per avere un'idea numerica del quadro climatico e dei fenomeni connessi.

Il 2019 si è chiuso da poco ed è tempo di bilanci, anche per il clima. Legambiente ha raccolto alcuni dati, che raccontano lo scenario in Italia. Si registrano due elementi in grande risalto: più eventi estremi e più caldo.

Nel Belpaese si sono avuti diversi fenomeni meteorologici intensi ed acuti. Anche lo scorso anno ci sono stati nubifragi, siccità e ondate di calore sempre più forti e prolungate.

Salgono a 157 gli eventi estremi che si sono succeduti nel 2019 in Italia, con un bollettino tragico sul fronte delle vite umane: nell'arco dei dodici mesi andati in archivio hanno perso la vita 42 persone. Un bilancio in peggioramento rispetto a quello del 2018, che aveva registrato 32 vittime e 148 eventi estremi.

Lo scorso anno è stato caratterizzato da 85 casi di allagamenti da piogge intense; 54 i casi di danni da trombe d'aria (in forte aumento rispetto alle 41 del 2018), 5 di frane causate da piogge intense e 16 esondazioni fluviali. In aumento anche gli eventi che riguardano due o più categorie (ad esempio casi in cui esondazioni fluviali o allagamenti da piogge intense provocano danni alle infrastrutture).

Sul fonte del caldo, notizie coerenti con lo scenario globale anche in Italia: se si considerano solo le temperature massime, il mese di ottobre è stato il secondo più caldo in assoluto dal 1800 ad oggi, dietro solo al 2001, con un'anomalia di +1,74°C. Temperature anomale rispetto alla media di stagione si sono registrate anche sotto queste feste di Natale, con Torino che ad esempio, tra il 24 e il 25 dicembre, ha registrato una massima di 17,8 gradi. Si tratta della notte più calda degli ultimi 150 anni, a dirlo è la Società Meteorologica Italiana con sede a Moncalieri.

Fonte | Legambiente

  • shares
  • Mail