Mobilità sostenibile: 300 Nissan e-NV200 nella flotta DPD

Centinaia di Nissan e-NV200 Van al corriere DPD per le consegne a zero emissioni. Un atto di sensibilità ecologica.

L'azienda logistica internazionale DPD potenzia il legame con la mobilità sostenibile e rafforza la sua vocazione green con l'acquisto di 300 nuovi Nissan e-NV200: in tal modo, entro maggio 2020, la flotta EV del noto corriere si espanderà fino a quota 450 veicoli.

I van della casa giapponese saranno usati per le consegne "last-mile" nel Regno Unito, con notevoli vantaggi in termini di riduzione dell'inquinamento, sia atmosferico sia acustico, e dei costi del carburante.

Si tratta di veicoli completamente elettrici, con batteria da 40 kWh e autonomia pari a 301 km secondo i test WLTP per il ciclo urbano. Facile intuire i vantaggi ambientali di una simile scelta, che ha anche un valore simbolico, illustrando una linea da seguire.

L'arrivo dei nuovi mezzi Nissan e-NV200 avvicinerà DPD (che è fra i maggiori operatori logistici d'oltremanica, con oltre 250 milioni di consegne l'anno) a uno dei suoi obiettivi chiave: diventare il corriere socialmente più responsabile in relazione alle consegne nei centri cittadini e ottenere il primato in termini di utilizzo di veicoli elettrici nel Regno Unito, con il 10% della flotta composta da veicoli a zero emissioni entro la fine del 2020.

Gli e-NV200 sono molto funzionali, perché grazie al design compatto della batteria consentono il trasporto agevole di due euro pallet fino a 701 kg. Il carico è semplice, in virtù di un pianale posto a soli 52 cm dal suolo. Ad agevolare le operazioni di "travaso" ci pensano l'ampio portellone posteriore e le porte laterali scorrevoli. Fra i vantaggi legati al suo uso, la possibilità di accedere anche alle attuali e future zone ristrette a basse emissioni o a emissioni zero nei centri cittadini, grazie all'alimentazione full electric.

  • shares
  • Mail