Polestar 2: batteria sicura anche in caso di incidenti

La Polestar 2 assicurerà una maggiore protezione e una più affidabile sicurezza per la batteria, anche in caso di incidenti.

Polestar 2

La nuova Polestar 2 risponderà a uno dei quesiti più frequenti fra chi si avvicina all'acquisto di un'auto elettrica: quello della sicurezza delle batterie in caso di incidenti. Il brand, appartenente al gruppo Volvo, sta infatti introducendo nuove misure di sicurezza per i propri veicoli elettrici, affinché la guida sia sempre priva di preoccupazioni.

Così come già accennato, una delle preoccupazioni frequenti che precedono l'acquisto di una vettura elettrica riguarda le misure di sicurezza in caso di incidente. Se le batterie vengono danneggiate aumenta infatti il rischio incendio: le fiamme che ne scaturiscono non si comportano in modo simile a roghi da benzina, ma richiedono apposite sostanze chimiche per poter essere spente. Per questa ragione, tutti i produttori di veicoli elettrici hanno introdotto specifiche misure per mantenere le batterie il più possibile protette.

La Polestar 2 porterà questo obiettivo su un nuovo livello, inglobando le batterie stesse nello scheletro del veicolo, il tutto rafforzato da appositi contenitori protettivi in alluminio. Non è però tutto: il brand ha anche elaborato un innovativo sistema che permetterà di disconnettere automaticamente le batterie dal resto della vettura, in caso venga rilevato un danneggiamento oppure un incidente.

Per aumentare ulteriormente la sicurezza, sia del passeggero che della vettura, la Polestar 2 ingloberà il nuovo sistema SPOC (Severe Partial Offset Crash). In caso di incidente frontale, uno speciale blocco di alluminio minimizzerà le possibilità che oggetti esterni possano entrare all'interno della abitacolo, proteggendo sia i viaggiatori che le stesse batterie. Naturalmente, non mancheranno soluzioni di guida assistita - con Pilot Assist - per garantire la corretta tenuta su strada della vettura anche in caso di distrazioni o di malesseri: la tecnologia può prendere il controllo dello sterzo, dei freni e dell'acceleratore in caso di necessità.

Così come riferisce CNet, la produzione della Polestar 2 è iniziata il mese scorso in Cina, la prima distribuzione avverrà invece in Europa.

Fonte: CNET

  • shares
  • Mail