Seguici su

Auto Elettriche

Covid e mercato auto: le elettriche reggono il calo

Le auto elettriche reggono maggiormente il calo del settore automotive rispetto alle vetture classiche, in questo periodo di pandemia.

Auto elettrica

Anche il mercato delle auto elettriche subirà un calo a causa della pandemia da coronavirus in corso, ma gli effetti saranno più contenuti rispetto alle vetture classiche. È quanto sottolineano gli analisti di BloombergNEF, in una nota pubblicata da Reuters.

La diffusione del nuovo coronavirus e le conseguenti restrizioni hanno bloccato il mercato automobilistico a livello mondiale. Le fiere di settore sono state sospese, mentre le concessionarie hanno dovuto chiudere i battenti per diverse settimane. Queste condizioni, unite a una certa diffidenza dei consumatori per via del periodo instabile dal punto di vista economico, hanno portato a una sensibile riduzione nella domanda delle automobili. Eppure, mentre diminuisce sensibilmente la richiesta di vetture classiche, l’interesse per le auto elettriche rimane decisamente elevato. Così ha spiegato Colin McKerracher, esperto di automotive per BloombergNEF:

La pandemia da COVID-19 causerà una forte recessione nella vendita globale di auto nel 2020. La traiettoria a lungo termine non è cambiata, ma il mercato sarà altalenante per i prossimi tre anni.

Le auto elettriche sapranno però reggere maggiormente gli scossoni di questo mercato. Le previsioni sono infatti di un 31% di vetture elettriche in circolazione entro il 2040, con il 58% delle nuove immatricolazioni sempre elettriche per quella data. Solo nel 2020 si attende la circolazione di 1.7 milioni di nuove vetture elettriche.

Grazie alla mobilità elettrica, entro il 2040 la domanda di greggio diminuira di 17.6 milioni di barili al giorno, tuttavia queste vetture aumenteranno del 5.2% la domanda totale di energia. Sempre entro il 2040 potrebbero essere 290 milioni i punti di ricarica per queste automobili, 12 milioni dei quali in luoghi pubblici.

La scommessa per il futuro potrebbe però essere l’idrogeno: le stime parlano di 3.9% dei mezzi utilizzati per il trasporto pesante e il 6.5% invece utilizzati nella mobilità pubblica cittadina.

Fonte: Reuters

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa