Seguici su

Auto Elettriche

Auto elettriche, UK in controtendenza: cittadini poco interessati

Auto elettriche: i cittadini del Regno Unito sembrano poco interessati all’acquisto di queste vetture, in controtendenza con il Vecchio Continente.

Auto elettrica

Il 2020 ormai al termine ha segnato risultati eccellenti sul fronte delle auto elettriche, con una crescita esponenziale della domanda e delle vendite in tutti i Paesi occidentali. Grazie ai miglioramenti sul fronte dell’autonomia, e a una maggiore disponibilità di colonnine, sempre più utenti si stanno convincendo all’abbandono dei motori termici. Ma c’è una nazione che va in controtendenza: il Regno Unito.

Così come riferisce l’agenzia di stampa ANSA, i consumatori britannici non sembrano particolarmente spinti all’acquisto di auto elettriche. È quanto rivela un sondaggio condotto dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT), nel rilevare come il mercato locale sia ancora decisamente timido.

Nonostante le vetture elettriche rappresentino oggi oltre il 17% di tutta l’offerta delle concessionarie d’Oltremanica, solo una porzione risicata di cittadini decide effettivamente di acquistarle. Il momento di picco si è raggiunto con l’8% di tutti i consumatori globali del Paese, una soglia ben più ridotta rispetto a quanto visto nel resto del Vecchio Continente.

I sudditi di Sua Maestà manifestano un ridotto interesse verso l’elettrico, per via dei listini più cari rispetto ai motori termici (52% degli intervistati), la scarsità di colonnine (44%) e la range anxiety sui lunghi viaggi (38%). Solo il 37% dei papabili acquirenti si rende disponibile al passaggio entro il 2025, mentre la gran parte degli intervistati rifiuta completamente una simile possibilità. Addirittura, il 24% dichiara di non voler possedere un’auto elettrica anche qualora benzina e diesel fossero banditi dal mercato.

Si tratta di un problema non da poco per il Regno Unito, considerando il recente proposito di rendere obbligatorio l’addio proprio a benzina e diesel entro il 2030. Il governo sta già stanziando importanti fondi per raggiungere questo obiettivo, ad esempio con incentivi all’acquisto, e sta puntando sulla moltiplicazione delle stazioni di ricarica. Con un piano da 18.6 miliardi di euro, si punta infatti a estendere a 2.8 milioni le colonnine disponibili sul territorio entro il 2035, perlopiù con tecnologia a ricarica veloce.

Fonte: ANSA

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa