Seguici su

Navi

Costa Concordia: indagata anche Costa Crociere. Confconsumatori si costituirà parte civile

Ad oggi rimborsati il 70% dei passeggeri della nave naufragata il 13 gennaio 2012

La Procura di Grosseto ha concluso le indagini sul naufragio della nave da crociera Costa Concordia al largo dell’Isola del Giglio che hanno coinvolto, oltre al comandante Francesco Schettino, membri dell’equipaggio, responsabili dell’unità di crisi ma anche la compagnia di navigazione Costa Crociere Spa a carico della quale vi sarebbero responsabilità amministrative ai sensi della legge 231 del 2001. Dopo la notifica di giovedì 24 gennaio, Costa Crociere ha 20 giorni di tempo per presentare una memoria, dopodiché la procura si riserverà di decidere se chiedere il rinvio a giudizio o no.

La compagnia, confermando in una nota di essere stata informata dell’indagine circa la possibile violazione della legge 231, si è dichiarata “fiduciosa di poter dimostrare la piena conformità del proprio operato alle leggi in vigore” e ha rinnovato “la propria totale fiducia nella Magistratura”.

Mentre continua a essere differita la rimozione del relitto, tanto da costringere il Governo a prorogare lo stato d’emergenza sino al 31 dicembre 2013, Confconsumatori ha fatto sapere che si costituirà parte civile. Ma non solo. L’associazione ha ricordato ai naufraghi che, in previsione della prima udienza preliminare, potranno costituirsi parte civile richiedendo il risarcimento dei danni patrimoniali, morali e da vacanza rovinata. Confconsumatori lo scorso anno si era dissociata, così come Codacons e Codici, dall’accordo stipulato fra le associazioni dei consumatori aderenti al Consiglio Nazionale dei Consumatori e la compagnia di navigazione.

Attualmente, a poco più di un anno dall’incidente del 13 gennaio 2012 in cui persero la vita 32 persone, il 70% dei 3.055 passeggeri tornati a casa senza subire lesioni fisiche ha ottenuto rimborsi e risarcimenti, accettando l’accordo che prevedeva indennizzi di 14.000 euro a passeggero. Il restante 30% è per due terzi composto da persone che non hanno ancora preso una decisione e per un terzo da chi ha intrapreso azioni legali di tipo personale.

Foto © Getty Images

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa