Seguici su

Acqua

Marea nera: a New Orleans inizia il processo per il disastro della Deepwater Horizon

BP rischia un’ammenda da 5 a 17,5 miliardi di dollari

Comincia oggi a New Orleans il processo per il disastro della Deepwater Horizon del 2010. Secondo il Guardian nell’ultimo fine settimana il Dipartimento di Giustizia americano e gli stati del Golfo avrebbero concordato di proporre alla BP un’offerta di 16 miliardi di dollari per la liquidazione delle cause civili dell’incidente che è costato la vita a 11 persone e ha provocato il più grande disastro ecologico off shore di sempre.

Bp non può parlare di eventuali offerte o trattative, ma posso assicurare che siamo pronti per il processo e in attesa dell’opportunità di presentare il nostro caso lunedì (oggi per chi legge, ndr)

ha dichiarato Geoff Morrell, responsabile della comunicazione negli Stati Uniti per BP.

Il processo sarà uno dei più grandi degli ultimi decenni, si aprirà con un’udienza di 400 minuti e ben 11 team di avvocati, 80 testimoni e migliaia di pagine di documentazione. L’obiettivo degli avvocati del Dipartimento di Giustizia statunitense è dimostrare la “colpa grave” ovverosia il fatto che BP abbia deliberatamente trascurato le normali procedure di sicurezza relative al funzionamento della Deepwater Horizon.

Già lo scorso anno gli Stati Uniti, in una richiesta presentata al Tribunale, avevano sostenuto la “cultura di incoscienza aziendale” e la “colpa grave o dolo” di BP. La pena massima in sede civile, ai sensi del Clean Water Act, passa da 1.100 dollari per ogni barile rovesciato se la negligenza è ordinaria, a 4300 dollari al barile se viene provata la colpa grave, quindi a seconda del verdetto della giuria l’esborso della BP oscillerà fra un minimo di 5 miliardi di dollari e un massimo di 17,5 miliardi di dollari.

Secondo John Coffee, professore di diritto alla Columbia Law School, il caso è politicamente complesso e

Bp ha un forte interesse a non passare attraverso mesi di processo in cui il problema principale sia il suo grado di colpevolezza.

Anche perché a settembre inizierà un altro processo, quello che dovrà definire la quantità di barili di greggio sversati nel Golfo del Messico e, di conseguenza, l’entità dell’ammenda che il colosso petrolifero dovrà pagare.

Via I Guardian

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa