A Parigi una catena umana contro il nucleare

L'associazione Sortir du Nucléaire ha organizzato per oggi a Parigi una catena umana contro il nucleare che potete seguire anche via twitter con l'hastag #chainehumaine.

Siamo a due giorni dall'anniversario del terribile incidente nucleare di Fukushima Daiichi.

La Francia è un paese che va a energia nucleare e ha sul suo territorio 58 reattori in attività, 1 in costruzione e 7 dismessi. Dunque dopo la decisioni di Germania e Svizzera di abbandonare il nucleare all'indomani dell'incidente di Fukushima le associazioni antinucleariste francesi continuano a far pressione sui governi, prima di Sarkozy e attualmente di Hollande affinché anche la Francia rinunci all'approvvigionamento nucleare.

Le preoccupazioni riguardano naturalmente le possibilità di un incidente nucleare che peraltro non sono remote considerati i continui allarmi che si sono avuti dalla centrale nucleare di Tricastin, ad esempio. Desta preoccupazione anche la centrale nucleare di Fessenheim la più vecchia di Francia e che Hollande ha promesso di chiudere nel 2016. In costruzione c'è poi l'EPR di Flamanville il che non lascia intendere appunto programmi di transizione energetica verso le rinnovabili.

Anzi se proprio dobbiamo dirla tutta al momento la Francia è in guerra nel Mahgreb e difende le miniere di uranio gestite da Areva in Niger.

Via | Chaine umaine
Foto | Sortir du nucléaire su Twitter

  • shares
  • Mail