Abu Dhabi: inaugurata la più grande centrale solare a concentrazione da 100 MW

Ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, è entrata in funzione una centrale solare a concentrazione da 100 MW. Anche se produce più petrolio del Messico, Il piccolo paese del golfo Persico guarda con interesse alle rinnovabili

Abu Dhabi è il più grande dei sette Emirati Arabi Uniti. Grandi come il nord Italia, gli Emirati hanno una produzione di petrolio di 150 Mt all'anno, superiore a quella di Messico e Iraq, tanto per intenderci, e riserve dichiarate superiori a quelle della Russia.

Ciò nonostante, gli Emirati si preoccupano per il futuro e iniziano ad investire in energie rinnovabili. In questi giorni è stata inaugurata dopo 3 anni di lavoro la centrale solare termodinamica  Shams-1 (che in arabo significa sole).

La centrale copre un'area di 2,5 km² ed ha una potenza di 100 MW: 250 000 specchi parabolici forniscono energia termica al vapore che alimenta le turbine. Con un irraggiamento di 5,5 kWh/m² anno, non occorre infatti una grande superficie per sostenere i consumi di 20 000 famiglie.

Secondo i progetti, Shams 1 verrà seguita da Shams 2 e 3 con l'obiettivo di produrre il 7% dell'energia elettrica da fonti rinnovabili nel 2020, il che non è poco per un paese che galleggia sul petrolio.

Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi
Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi Centrale solare di Shams 1, Abu Dhabi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: