Seguici su

Uncategorized

Maurizio Martina è il nuovo sottosegretario alle Politiche agricole

Maurizio Martina, politico bergamasco del Partito Democratico, è il nuovo sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali nominato dal Presidente del Consiglio Enrico Letta.

Maurizio Martina, politico bergamasco del Partito Democratico classe 1978, è stato nominato come nuovo sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali: politico di lungo corso, fu definito dall’Eco di Bergamo “recordman mondiale di sconfitte elettorali” e numero uno della segreteria del Pd in Lombardia, Martina ha dinanzi a sè una sfida notevole, direttamente in un dicastero romano.

Diplomatosi in agraria a Bergamo e laureatosi in Scienze politiche, comincia la sua attività politica con il Movimento degli studenti nel 1994, eletto consigliere comunale con una lista civica a Mornico al Serio (Bg) dopo soli 5 anni, da sempre si dichiara “vicino” al territorio ed alle sue esigenze.

Come segretario regionale lombardo del Pd, nominato nell’ottobre del 2007 e riconfermato nel 2009, ha puntato molto l’attenzione sulle politiche agricole e territoriali (potete consultare qualche suo testo cliccando qui), in particolare nel suo lavoro di consigliere regionale lombardo (che ha fatto cambiare linea editoriale all’Eco di Bergamo).

Martina si è reso protagonista di un gesto che, politicamente, non si vede molto spesso: a preferito candidarsi nel seggio lombardo (forte di quasi 8mila preferenze raggiunte alle scorse elezioni) piuttosto che trasferirsi a Roma, con un Bersani che lo voleva fortemente capolista in Lombardia alla Camera cosa che inevitabilmente dovrà fare ora che è sottosegretario.

Martina, in una lettera al segretario del Pd Bersani, aveva motivato la sua decisione come una sorta di principio, il restare a salvaguardia di politiche su un territorio completamente “leghizzato” come è il nord Italia: attualmente ricopre le cariche, in Lombardia, di Vicepresidente della Commissione Affari istituzionali, membro della Commissione permanente Attività produttive e Occupazione e componente della Commissione speciale antimafia, cariche che dovrà lasciare da qui a dieci giorni.

Una subalternità alle politiche di Roma che ha fatto storcere il naso a molti.

Recentemente Martina si è distinto per il plauso alla decisione di istituire un Commissario unico per l’Expo2015 di Milano, scelta che, lo ha spiegato chiaramente il direttore responsabile di Blogo.it, non si può definire felice.

Tra le sue battaglie quella sulle quote latte lombarde. In merito Martina ha in passato snocciolato una sua ricetta, che vada incontro alle esigenze degli allevatori strozzati dall’aumento dei prezzi e dalle quote latte (i lombardi pagheranno 4.5 miliardi di euro di multe per le eccedenze):

Ci sono alcune politiche chiare che si potrebbero attuare a stretto giro in materia. Una di queste è chiaramente legata all’indice di riferimento del prezzo del latte. […] l’individuazione di un indice di riferimento per il prezzo del latte lombardo – e conseguentemente nazionale – è ormai ineludibile, oltre che del tutto necessaria per garantire ai produttori un’entrata equa e sostenibile.

Da sempre sostenitore della dicotomia “lavoro e imprese” come priorità di uscita dalla crisi, antinuclearista, vicino agli allevatori lombardi (più volte presente alle manifestazioni contro le quote latte insieme a Coldiretti), bersaniano di ferro: il profilo di Martina è sicuramente uno dei più “smart” tra i nuovi sottosegretari.

Foto | Maurizio Martina blog

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa