Seguici su

Natura

Il Lago d’Aral ha smesso di ritirarsi: raggiunto l’equilibrio fra affluenza delle acque ed evaporazione

Secondo lo scienziato Pyotr Zavylov il bacino del lago asiatico ha raggiunto l’equilibrio idrico fra l’immissione degli affluenti e l’evaporazione delle acque

Il Lago d’Aral ha smesso di ritirarsi, a dare la notizia il professor Pyotr Zavyalov dell’Istituto di Oceanologia dell’Accademia Russa delle Scienze. In mezzo secolo le acque del lago della Russia asiatica hanno perso il 90% della portata e la superficie si è ridotta del 75% passando da 68mila kmq a 17mila kmq.

Attualmente il mare è vicino a una situazione di equilibrio perché la sua superficie si è ridotta a tal punto che l’evaporazione è diminuita a tal punto che l’apporto dei fiumi superficiali e sotterranei è sufficiente a compensarla,

ha spiegato Zavyalov durante un recente panel. Diviso tra l’Uzbekistan e il Kazakhistan occidentale il lago d’Aral ha iniziato la propria contrazione nel 1960 a causa di una massiccia deviazione dei due principali fiumi di alimentazione finalizzata all’uso agricolo. La canalizzazione che ha portato a quello che Al Gore ha definito “il più grande disastro ambientale mai compiuto dall’uomo” faceva parte del progetto sovietico di irrigazione di vaste aree dell’asia Centrale a fini agricoli, soprattutto per la coltivazione del cotone.

Nella parte centrale del mare – che si trova in Kazakhistan – ed è conosciuta come il Piccolo Aral, gli abitanti di alcuni piccoli villaggi di pescatori stanno tornando nel territorio che avevano abbandonato alcuni decenni fa.

Le due parti del lago a sud sono piene di acqua salata: il risultato dell’essicazione ha fatto sì che ampie aree di terreni coltivabili di Uzbekistan, Kazakistan e Turkmenistan siano ora coperte di sali tossici. In alcuni luoghi il suolo è fortemente inquinato e questo causa problemi come cancro, tubercolosi e anemia.

Via | TM News

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa