Seguici su

Auto Elettriche

Auto elettriche, in Europa ancora poche colonnine

Auto elettriche, l’Europa procede a rilento nell’implementazione delle colonnine: è quanto sostiene la Corte dei Conti Europea.

Auto elettriche, colonnina

Per incentivare la transizione alle auto elettriche, la rete di colonnine di ricarica deve essere quanto più capillare possibile. È quanto ribadiscono da tempo gli esperti e i rappresentanti dell’universo dell’automotive, nel sottolineare come la carenza di infrastrutture pubbliche non faccia altro che alimentare la “range anxiety” e allontanare gli utenti dall’acquisto di vetture più verdi. Nonostante queste raccomandazioni, l’Europa appare però ancora molto arretrata sul fronte delle colonnine: è quanto è emerso in questi giorni alla Corte dei Conti Europea.

A oggi, sono 224.538 i punti di ricarica sparsi fra i 27 Paesi dell’Unione Europea, un numero considerato lievemente sufficiente per rispondere alle necessità odierne del mercato. Ma il numero di vetture elettriche vendute ogni anno cresce velocemente e, a breve, queste colonnine non saranno in grado di rispondere al fabbisogno del Vecchio Continente.

Europa, più impegno sulle colonnine per auto elettriche

L’Europa ha deciso di adottare misure importanti per ridurre le sue emissioni di anidride carbonica e gas serra. Entro il 2050, il Vecchio Continente vuole diventare sostanzialmente carbon-neutral nel settore dei trasporti, per farlo deve quindi puntare sulla mobilità elettrica e sull’implementazione delle fonti rinnovabili.

A oggi, il settore dei trasporti rappresenta il 25% di tutte le emissioni a livello europeo e, secondo i piani ambientali votati dal Vecchio Continente, i livelli dovranno essere tagliati del 90% rispetto a quanto registrato nel 1990. Eppure, nonostante gli obiettivi fissati, la Corte dei Conti ha rilevato come l’implementazione di una rete capillare di ricarica stia procedendo ancora a rilento:

L’Europa è ancora lontana dal raggiungere il suo target di un milione di punti di ricarica entro il 2025 ed è priva di una roadmap strategica.

Ladislay Balko, membro della Corte dei Conti, ha aggiunto:

Lo scorso anno, una auto su 10 venduta in Europa era ricaricabile, ma l’attuale infrastruttura di ricarica è accessibile in modo disomogeneo sul territorio dell’Unione Europea.

Fonte: StarTribune

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa