Auto elettriche, NIO arriva in Europa: si parte dalla Norvegia

Auto elettriche, NIO sbarca in Europa con la sua ES8: il colosso cinese ha deciso di esplorare il mercato del Vecchio Continente.

Il mercato europeo delle auto elettriche sarà presto arricchito da un nuovo e già popolare marchio: NIO. Uno dei brand asiatici maggiormente gettonati in Cina ha infatti ufficializzato il proprio ingresso nel mercato del Vecchio Continente. E la sfida alla conquista del settore partirà dalla Norvegia, dove il tasso di penetrazione delle vetture a batteria è già parecchio elevato.

Per lo sbarco in Europa, il produttore cinese ha deciso di affidarsi al proprio SUV ES8, per poi proporre successivamente la sedan ET7. Al momento, non sono ancora noti i prezzi che l’azienda ha deciso di proporre per il mercato norvegese.

Auto elettriche NIO, lo sbarco in Europa

Così come già accennato, NIO rappresenta uno dei brand maggiormente popolari in Cina. La società ha saputo conquistare ampi margini sia del medio mercato che del settore di lusso, confrontandosi direttamente con dei “mostri sacri” della mobilità elettrica, come Tesla e Volkswagen.

L’intenzione di diventare un “automaker globale” da tempo anima le fila dell’azienda e, così, il gigante asiatico ha finalmente deciso di compiere i primi passi in un mercato assai diverso da quello cinese, in Europa. La scelta della Norvegia come primo Paese non è di certo casuale: nel corso del 2020, più della metà delle nuove immatricolazioni nella nazione è stata elettrica. Ancora, il territorio norvegese può già approfittare di una rete abbastanza capillare di colonnine di ricarica, non a caso il problema della cosiddetta “range anxiety” è poco diffuso fra la popolazione locale.

Sbarcando in Norvegia, NIO potrà inoltre approfittare di una spinta alle vendite dovuta agli incentivi previsti dal governo locale: per velocizzare la transizione verso l’elettrico, le autorità hanno previsto non solo dei contributi all’acquisto, ma anche pesanti tassazioni per chi comunque preferisse un veicolo diesel o benzina. Tanto che, al netto di bonus e sconti, oggi nel Paese pare sia più conveniente acquistare una 100% elettrica che qualsiasi altro tipo di motorizzazione.

La società si stabilirà inizialmente a Oslo, per poi espandere il proprio business anche a Bergen, Stavanger, Trondheim e Kristansand nel corso del 2022. Nel frattempo, il gruppo vuole portare nel Vecchio Continente sia la propria rete di colonnine che il suo sistema di battery swap, che permette in pochi minuti di sostituire una batteria esausta con una già carica, evitando così i tempi d’attesa della ricarica classica.

Fonte: ElecTrek

Ultime notizie su Auto Elettriche

Benvenuto nella sezione di Ecoblog dedicata alle auto elettriche: qui troverai le ultime notizie sulle auto elettriche in commercio, le anteprime, le nostre prove su strada e gli ultimi sviluppi tecnologici rig [...]

Tutto su Auto Elettriche →