Seguici su

Auto Elettriche

BMW studia l’estrazione sostenibile del litio

BMW avvia uno studio sull’estrazione sostenibile di litio, per rendere le auto elettriche sempre più amiche dell’ambiente.

BMW, litio sostenibile

BMW Group avvia uno studio per l’estrazione sostenibile del litio, affinché l’universo delle auto elettriche riduca ulteriormente il proprio impatto sull’ambiente. Per farlo, l’automaker ha deciso di avvalersi di due rinomati atenei statunitensi: l’Università dell’Alaska-Anchorage e l’Università del Massachusetts-Amherst.

L’obiettivo è quello di analizzare scientificamente il consumo di acqua nel processo di estrazione del litio e verificarne l’impatto nel contesto idrogeologico dell’America Latina, per comprendere come rendere questa produzione ancora più sostenibile. A confermarlo è la stessa società con un comunicato.

BMW e l’estrazione sostenibile del litio

Il litio è uno dei metalli più richiesti oggi sul mercato, poiché elemento fondamentale per la produzione di batterie: dai dispositivi elettronici fino agli accumulatori per auto elettriche, tutti si avvalgono del medesimo minerale. Molto versatile – è infatti il metallo più leggero oggi presente sulla Terra – viene anche impiegato per la creazione di superfici in ceramica, vetro e alluminio.

Tre quarti delle riserve mondiali di litio si trovano in America Latina ma, nonostante l’elevatissima richiesta a livello mondiale, al momento non ne è stato ancora studiato l’impatto sulle regioni d’origine. Per questo BMW Group, insieme a BASF SE, hanno deciso di finanziare un innovativo studio.

BMW, che già da tempo lavora al progetto “Cobalt for Development” per l’estrazione sostenibile di cobalto nella Repubblica Democratica del Congo, ha quindi deciso di misurare gli effetti dell’industria del litio sul sistema idrogeologico del Sudamerica, così da raccogliere informazioni per rendere sempre più sostenibile questo processo. I risultati finali dello studio dovrebbero essere disponibili nella prima metà del 2022, tramite un sistema di valutazione a cinque livelli. Verranno inoltre fornite delle ulteriori linee guida sostenibili per le aziende locali che collaborano proprio con il gruppo automobilistico, oltre agli elevati standard di sostenibilità già implementati oggi.

Patrick Hudde, Head of Indirect Purchasing Raw Materials Management di BMW Group, ha così commentato l’iniziativa:

L’elettro-mobilità può essere sostenibile solamente se anche le materie prime utilizzate vengono estratte nel rispetto dell’ambiente. Il nuovo studio che abbiamo commissionato è stato progettato per creare una base scientifica a cui far riferimento per identificare le migliori opzioni di approvvigionamento del litio. Siamo lieti di lavorare a questo studio con due università così rinomate e siamo certi che esso genererà nuove importanti conoscenze sull’estrazione del litio.

Dello stesso avviso anche LeeAnn Munk, docente del Dipartimento di Scienze Geologiche dell’Università dell’Alaska-Anchorage:

La collaborazione con BMW in questo progetto innovativo sulla sostenibilità del litio è estremamente eccitante per il nostro gruppo di ricerca. Siamo ansiosi di sviluppare i migliori strumenti da utilizzare per valutare i progetti legati al litio su scala globale.

Fonte: BMW

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa