Sicurezza alimentare, l’Italia scende al 22° posto del ranking DuPont

Nell’ultimo Indice Mondiale per la Sicurezza Alimentare, sponsorizzato dalla DuPont, il nostro Paese scende dal 19esimo al 22esimo posto

Le politiche italiane nell’ambito della sicurezza alimentare sono fra le poche cose che sembravano funzionare in un’Italia che perde ogni giorno primati e si trova a inseguire laddove era all’avanguardia. Ma nell’ultimo Indice Mondiale per la Sicurezza Alimentare, sponsorizzato dalla DuPont, il nostro Paese scende dal 19esimo al 22esimo posto.

Fra gli indicatori presi in esame ci sono l’accessibilità, la disponibilità, le proprietà nutrizionali, la sicurezza e la qualità dei prodotti alimentari e i risultati includono 107 Stati che vengono monitorati con costanza.

Il punteggio di 74,6 ci pone indietro rispetto alla Spagna (19esima) e al Regno Unito (20esimo) che ci precede nonostante gli scandali della carne equina che hanno scandito i primi mesi del 2013.

Al primo posto della classifica ci sono gli Stati Uniti seguiti da Norvegia, Francia e Austria, mentre la Germania è in 12esima posizione.

L’accesso al sistema creditizio da parte degli agricoltori, la disponibilità di derrate, la sicurezza e l’eccellenza nella qualità, fattore in cui il consumatore italiano è diventato sempre più attento ed esigente, non a caso l’Italia rientra nei primi dieci paesi al mondo per la qualità dei prodotti alimentari.  La nostra debolezza è legata sicuramente alla mancanza di investimenti pubblici in ricerca, aggravata dalla crisi economica degli ultimi anni, che tuttora rende difficile sbloccare tale situazione,

spiega Luigi Coffano, country manager di DuPont in Italia.

Fra i fattori che hanno fatto scivolare l’Italia nel ranking globale ci sono, sicuramente, le avverse condizioni climatiche e la forte siccità del 2012 e le forti piogge dell’ultima primavera che hanno provocato la diminuzione dei raccolti e un effetto domino negativo in tutta la filiera agro-alimentare.

Via |  Global Food Security Index

Foto © Getty Images

 

  • shares
  • Mail