Seguici su

Uncategorized

Tutti nello stesso piatto, a Trento un festival sul valore della biodiversità

È giunto alla quinta edizione, il festival trentino dedicato al cibo, alla biodiversità, alla sovranità alimentare e allo sviluppo sostenibile

A Trento è un novembre di festa al cinema Astra, roccaforte trentina del cinema d’essai. Una festa di cinema che è anche una festa della biodiversità, un punto di incontro per gli amanti del buon cibo e un’occasione per riflettere sui temi dell’ambiente e della sostenibilità. Giunto alla sua quinta edizione, il Festival Internazionale di Cinema Cibo e VideoDiversità Tutti nello stesso piatto è organizzato da Mandacarù e Altromercato in collaborazione con Amnesty International, Muse, Slow Food e l’Opera universitaria di Trento. In un momento non facile, in cui molte manifestazioni festivaliere chiudono i battenti, la direttrice Beatrice De Blasi sta per portare a termine la quinta edizione di una manifestazione che è un’occasione di incontro fra le culture di Europa, Asia, Africa e America Latina, attraverso i temi del cibo, della biodiversità, della sovranità alimentare, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Il programma prevede proiezioni di film di fiction, documentari e film d’animazione, ma anche conferenze e incontri, più, all’ora di cena, il “film nel piatto” ovverosia l’interpretazione gastronomica del film che sta per iniziare o di quello che si è appena concluso.

Noi di Ecoblog, l’altra sera abbiamo assaporato gli arancini in salsa d’oriente che erano l’esatta sintesi fra il film appena concluso e quello che da lì a poco sarebbe iniziato. Il primo film era Solar Mamas di Jeahane Noujaim e Mona Eldaief che hanno raccontato la storia di Rafea, seconda moglie di un beduino che vive in uno dei villaggi più poveri della Giordania e compie un viaggio in India per prendere parte al Barefoot College che insegna ad alcune donne analfabete provenienti da tutto il mondo a costruire e gestire impianti a energia solare. Il viaggio sarà – non senza ostacoli – un percorso verso l’emancipazione femminile.

La rizière di Xiaoling Zhu è invece il racconto della Cina rurale che torna protagonista sullo sfondo del boom economico. La dura vita della provincia autonoma di Guangxi viene raccontata con gli occhi della dodicenne A Qiu: la semina, l’aratura, il raccolto del riso sugli splendidi terrazzamenti sono un eden di questo delicato racconto di formazione che è stato il primo film a essere interamente girato in lingua Dong.

Un altro ottimo cortometraggio firmato da Donna Lipowitz è Gokula – Un posto sulla terra per le mucche. Nell’Hertfordshire, non lontano da Londra, la regista australiana incontra Syam, un devoto Hare Krishna e allevatore che utilizza pratiche agricole inusuali nel mondo occidentale. Un cortometraggio carico di tenerezza, filosofia e di rispetto per l’uomo, per gli animali e per la natura.

Fra i tanti titoli proposti segnaliamo anche The Fruit Hunters, More Than Honey, Trashed e Thilafushi Gon’ Dudhoh di cui vi avevamo già parlato durante Cinemambiente. Il festival si concluderà con la premiazione di mercoledì 27 novembre. Per info: Tutti nello stesso piatto.

Foto | La rizière

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa