Seguici su

Acqua

Calamaro gigante pescato a Santa Monica in California: è una bufala

Il calamaro gigante pescato nella Baia di Santa Monica in California è una photoshoppata burlona di un giornale americano

La photoshoppata della seppia gigante corre sul web a opera di un giornale americano The Lightly Braised Turnip (La rapa brasata) un giornale satirico e burlone americano (intervistano Santa Claus per intenderci). La notizia gioca sul fatto che a causa dell’acqua contaminata giunta da Fukushima alle spiagge della California la seppia affetta da “gigantismo radioattivo” sarebbe cresciuta fino a raggiungere la lunghezza di 50 metri (120 ft.).

Si legge nell’articolo:

Gli scienziati ritengono che a seguito del disastro di Fukushima del 2011 accorso alla centrale nucleare di Fukushima Daichi uno sconosciuti numero di creature marine abbia subito una mutazione genetica di una crescita fuori controllo o “gigantismo radioattivo”.

In effetti i calamari giganti esistono e proprio lo scorso luglio ne è stato pescato uno a Sesimbra in Portogallo. Misurava 6 metri e pesava 50 chili. Misure bel lontane dal calamaro della bufala americana o da quelle del calamaro più grande al mondo pescato in Spagna lo scorso ottobre a Cantabria lungo circa 15 metri.

Una riflessione infine è necessario farla sui siti burloni che prendono in giro i con notizie palesemente false ma che piuttosto che essere ignorate sono rilanciate, condivise e in taluni casio anche presentate come vere. In Usa è molto frequente questo genere di scherzo e The Onion è forse una delle testate maggiormente attiva

Via | The Epoch Times
Foto | LBT

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa