Seguici su

Alimentazione

Allarme bisfenolo A, in Francia contestati i limiti fissati dall’Efsa

Il Réseau environnement santé e l’Anses contestano i limiti giornalieri di esposizione alla sostanza espressi dall’ Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare

L’Efsa, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, ha lanciato l’allarme in merito all’utilizzo del bisfenolo A, una molecola utilizzata in numerosi contenitori alimentari, principalmente di plastica. Nel testo reso pubblico venerdì scorso l’agenzia con sede a Parma ha evidenziato come vi siano oltre 450 studi riguardanti i pericoli potenziali per la salute associati al bisfenolo A e ha identificato alcuni effetti indesiderati sulla salute: sul fegato, sui reni ma anche sulla ghiandole mammarie.

La dose giornaliera di esposizione a questa sostanza chimica è di 50 microgrammi al giorno e per chilo di peso corporeo fino a 5 microgrammi al giorno e per chilo di peso. Questa è, almeno fino a oggi, la soglia di bisfenolo A presumibilmente ingeribile senza che vi siano rischi per la salute. Ma la stessa Efsa ammette che gli studi sono tutt’oggi “in costante progressione”.

Secondo il Réseau environnement santé di Parigi, “l’Efsa continua ad appoggiarsi sugli stessi studi del suo precedente rapporto”, due studi datati 2002 e 2008, realizzati da uno stesso autore, dipendente dell’industria chimica. Già nel 2009, un articolo firmato da trenta ricercatori e pubblicato su Environmental Health Perspectives aveva sollevato forti dubbi sulla validità sperimentale degli studi in questione.

Secondo il Réseau environnement santé l’Efsa continua a negare il 95% delle ricerche scientifiche pubblicate. Per esempio quella pubblicata nel marzo 2013 dall’Anses, l’Agenzia nazionale di sicurezza sanitaria dell’alimentazione, dell’ambiente e del lavoro, che stabiliva valori di referenza equivalenti a 1000-2000 volte inferiori a quelli provvisoriamente proposti dall’Efsa. Secondo l’Anses questo valore di referenza sarebbe in grado di proteggere i neonati, visto che una delle battaglie dei detrattori del bisfenolo A è stata quella sull’eliminazione dai biberon. L’agenzia francese riferirà la questione al suo omologo europeo.

Via | Le Monde

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa