Terremoto in Grecia: dichiarato lo stato di emergenza a Cefalonia, il video

Scossa di terremoto in Grecia magnitudo 6.3 avvertita alle ore 14:55 e avvertita anche in Sicilia, Calabria e Puglia

Aggiornamento 27 gennaio 2014 ore 15,00
Lo sciame sismico di assestamento si è sviluppato nella giornata di ieri e fino a oggi con due scosse che sembrano essere piuttosto due nuovi terremoti: la prima registrata alle 19,45 del 26 gennaio MI 5.5 e la seconda oggi alle ore 14,05 magnitudo 4.7. Sull'isola di Cefalonia è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Durante un incontro con i funzionari locali, il ministro dell'Interno Yannis Michelakis ha detto che non ci sono danni a strade ed edifici e non ci sono morti. Ha aggiunto che sette persone hanno riportato ferite minori a causa della caduta di calcinacci. Il ministro ha anche spiegato che lo stato di emergenza è stato dichiarato per consentire agli ingegneri del Genio civile di ispezionare gli edifici e altre infrastrutture vitali. Le scuole di tutta l'isola rimarranno chiusa fino a nuovo avviso. Nel frattempo due navi con un totale di 2.000 posti letto stanno attraccando al porto e possono accogliere i residenti che vogliono le ispezioni di sicurezza prima di rientrare nelle loro case. I funzionari locali sono ancora in allerta, come sismologi che hanno registrato 40 scosse di assestamento tra MI 3-5,1 gradi della scala Richter in un arco di 16 ore.

terremoto grecia
26 gennaio 2014. La scossa di terremoto che si è avvertita oggi alle 15 anche in Italia nelle regioni Meridionali di Sicilia, Calabria e Puglia è stata di magnitudo 6.3 con epicentro a Lixourion vicino Patras nel Peloponneso nei pressi dell'isola di Cefalonia. La scossa principale e le due di assestamento sono state avvertite anche in Albania, Montenegro e Bulgaria. Sebbene a Cefalonia siano preparati al terremoto questa scossa particolarmente forte ha riportato alla memoria il sisma del 1953 di magnitudo 7.2 quando persero la vita centinaia di persone.

Ci sono state già 2 scosse di assestamento pari a 4.4 MI e 4.3 MI che si sono verificate rispettivamente alle 15,08 e 15,24. A Reuter ha detto un funzionario della polizia di Cefalonia:

E 'stata una scossa molto forte e la gente è per strada terrorizzata: non abbiamo notizie di feriti ma di danni alla rete stradale e alle case.

Gran parte dell'isola di Cefalonia è senza elettricità:

  • shares
  • Mail