Seguici su

Acqua

Paraguay, 180 mila sfollati dopo l’esondazione dei fiumi Paranà e Paraguay

I fiumi Paranà, Paraguay e Iguazu sono esondati in Paraguay allagando diverse provincie e 185 mila persone sono state colpite

Le terribili piogge delle scorse settimane hanno lasciato il Paraguay in ginocchio dopo l’esondazione dei fiumi Paranà, Paraguay e Iguazu. La città che è stata maggiormente colpita è Asuncion dove il fiume Paraguay è esondato il 17 giugno e si stima che circa 58 mila famiglie nella capitale e alla periferia della città; si stima che gli sfollati siano 185 mila in tutto il Paese. Per il Governo del Paraguay è in atto un emergenza sanitaria a causa della mancanza di acqua potabile per cui è stata lanciata una richiesta di aiuto internazionale poiché occorrono cibo, medicinali e coperte.

L’ultima inondazione il Paraguay l’aveva registrata sette anni fa. La gravità delle condizioni meteo anche allora fecero dichiarare lo stato di emergenza. Il team di Sos Villaggi dei Bambini Paraguay ha iniziato a prestare i primi soccorsi verificando che ci sono almeno 350 bambini in difficoltà:

Molte delle nostre famiglie hanno trovato rifugio nelle città vicine, altre sono state trasferite nei centri di accoglienza temporanea.

Si tenga presente che il Paranà è il secondo fiume più lungo dopo il Rio delle Amazzoni in Sud America, mentre il fiume Iguazù che si trova al confine tra Argentina e Brasile e Paraguay dà vita alle famosissime e omonime cascate. La causa della piena dei fiumi è dovuta alle abbondanti piogge che dall’inizio di giugno hanno colpito il Brasile e il Paraguay causando appunto l’aumento della portata d’acqua dei fiumi che hanno finito per esondare lo scorso 11 giugno. Poi a Asuncion il 17 giugno. Il mal tempo ha fatto 9 vittime in Brasile ma ciò che resta sono sopratutto gli sfollati e i danni a oltre 180 mila persone.

Esondazione in Paraguay 185 mila sfollati

[blogo-gallery id=”157254″ photo=”1-6″ layout=”slider”]

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa